Alfa Romeo. Marchionne conferma 2 novità: crossover al posto delle wagon

Avviata dall'Alfa Romeo Stelvio il brand italiano avrà una completa famiglia di SUV, a dirlo è lo stesso AD del Gruppo FCA

20 febbraio 2017 - 11:11

La crescita del brand Alfa Romeo, che secondi i piani di Sergio Marchionne deve imporsi praticamente al fianco di Ferrari e Maserati, continua costantemente. Dopo aver presentato l'Alfa Romeo Stelvio, il primo SUV prodotto dalla firma italiana, lo stesso AD del Gruppo ha dichiarato che arriveranno delle novità sulla scia di questo “esperimento” nei prossimi anni. Intanto l'Alfa Romeo Giulia Sportwagon è stata messa da parte.

SI PARTE CON STELVIO Con Alfa Romeo Stelvio il brand del Biscione ha inaugurato un nuovo corso, una nuova strada che non ha mai battuto in precedenza: quella dei SUV. L'estetica ed il pianale sono stati attinti direttamente dall'Alfa Romeo Giulia (leggi la nostra prova su strada ed in pista dell'Alfa Romeo Giulia diesel e Quadrifoglio), ma alla ricetta è stata data un'imponenza di forme e dimensioni che il mercato sta particolarmente apprezzando negli ultimi anni. Dato il successo ottenuto durante la presentazione lo scorso anno ed il risalto mediatico che ha fatto da seguito, il SUV italiano pare aver fatto breccia in un segmento particolarmente affollato (leggi di come anche Lamborghini si stia per cimentare nel segmento dei SUV, con il Lamborghini Urus incrociato anche durante i test su strada), ma attendiamo di provarlo in prima persona per poterne giudicare anche la bontà della dinamica.

MODELLI IN ARRIVO Nel corso di un'intervista portata a termine a Balocco, agglomerato di piste di test del Gruppo FCA nei pressi della città di Torino, lo stesso AD Sergio Marchionne ha dichiarato che Alfa Romeo Stelvio non sarà il solo SUV che la firma italiana avrà a listino. A questa avanguardia faranno poi seguito altri due modelli, uno posizionato esattamente al di sopra ed uno esattamente al di sotto, ovviamente sia in termini di dimensioni che di eleganza e sportività. L'anticipazione di Marchionne, che vede i due modelli in arrivo tra il 2018 ed il 2019, sottolinea la volontà di Alfa Romeo di proporre una gamma di SUV completa e che possa accrescere i numeri di vendita ed il brand appeal, senza dimenticare che, sempre come detto dall'AD, saranno costruiti in Italia.

NO ALLA GIULIA SW Proprio ultimamente abbiamo parlato dell'Alfa Romeo Giulia Sportwagon, una versione a cofano allungato della berline vincente del Biscione, che in molti aspettavano. E' stato ufficialmente accantonato il progetto, poiché il SUV Stelvio avrebbe delle doti dinamiche molto simili e che ad esso non farebbero preferire la versione SW (leggi di com'è stato abbandonato il progetto di un'Alfa Romeo Giulia Sportwagon). Ci aspettiamo dunque un comportamento simile anche dagli altri due modelli in arrivo, che a rigor di logica dovranno avere anche un alter ego berlina o hatchback.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Traffico GRA Roma in tempo reale

Traffico GRA Roma in tempo reale: dove controllarlo

Targhe estere frontalieri

Targhe estere frontalieri: regole e novità 2021

Strisce pedonali: in Austria il 90% dei veicoli dà sempre la precedenza