Al Salone di Ginevra 2013 Honda porta due concept e un diesel efficiente

Esposte alla kermesse elvetica il concept Civic Tourer, la sportiva ibrida NSX e il nuovo CR-V 1.6 i-DTEC

8 marzo 2013 - 7:00

Il Salone di Ginevra sarà l'occasione per molti di vedere da vicino due concept Honda celati fino ad oggi alla stampa: la Civic Tourer e la supercar ibrida NSX (ora con marchio Honda). Riflettori accesi anche per il nuovo fuoristrada CR-V, che monterà un motore 1.6 diesel da 118CV, accreditato di bassi consumi e emissioni di CO2 da primato per il suo segmento.

CIVIC TOURER CONCEPT – Sono ormai passate più generazioni di Honda Civic senza vederla accompagnata dalla sua variante familiare, ma il 2014 potrebbe segnare il ritorno della Civic Tourer. Il concept esposto al Salone ginevrino anticipa le scelte stilistiche quasi definitive che caratterizzeranno il modello di serie. Il design del frontale emana grinta e sportività, caratteristiche che non sempre emergono da una station wagon. Il passo generoso conferirà alla Civic wagon buona abitabilità e capacità di carico, caratteristiche che le consentiranno un buon piazzamento nel segmento delle familiari. Rispetto alla berlina dalla quale proviene, la Tourer condividerà le motorizzazioni in listino, come il nuovo 1.6 i-DTEC, più efficiente dell'unico diesel disponibile: il 2.2 da 170CV.

CR-V 1.6 i-DTEC – Per Il rinnovato fuoristrada CR-V, Honda introduce nel listino il nuovo propulsore da 1.6 litri di cilindrata, forte di una potenza da 118 cavalli e capace di emissioni di CO2 stimate intorno a 119 grammi per chilometro. Una curiosità è che questo motore sarà disponibile solamente per le versioni a due ruote motrici e con cambio manuale a sei rapporti. Fuori dal cofano anteriore, invece, non c'è alcuna variazione estetica.

NSX CONCEPT IBRIDA INTEGRALE – In America ha fatto le sue prime apparizioni in veste di concept con il marchio Acura, ma a Ginevra Honda rivela la NSX inalterata nel design della carrozzeria fendente. A reclamare stavolta i flash dei fotografi sono i fregi Honda con cui la NSX ha cercato sempre il sorpasso stilistico alle rosse di Maranello. Quello che non ci si aspetterebbe da una supercar come la NSX sono comfort ed eco-compatibilità. La posizione di guida si prospetta confortevole e la visibilità posteriore per le manovre, discreta. La trazione ibrida SH-AWD utilizza un normale propulsore a combustione interna e diversi motori elettrici per gestire la coppia motrice in modo indipendente su ogni ruota. Il debutto e i prezzi non sono ancora stati ufficializzati da Honda, che al momento preferisce godersi la calca di appassionati attorno ai suoi concept.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?