Che cos’è e come funziona il COC (certificato di conformità)

Vediamo cos’è il certificato di conformità COC, le sue caratteristiche e quando è indispensabile per le pratiche auto

7 ottobre 2021 - 9:00

Il termine COC è associato al cosiddetto certificato di conformità, ovvero un documento che funge da dichiarazione di conformità di un autoveicolo. Nello specifico è un certificato che serve a dichiarare la conformità di un prodotto a quello omologato secondo i regolamenti CE. In questo approfondimento vediamo quando serve il coc  e per quali pratiche auto.

CHE COS’È IL COC

Il COC certificato di conformità diventa indispensabile per acquistare un veicolo all’estero e poi importarlo in Italia o viceversa. Tale certificato è infatti uno dei requisiti necessari per poter procedere  all’immatricolazione. Il certificato di conformità auto deve essere emesso da un ente autorizzato per avere valenza. Racchiude diverse informazioni che danno prova della conformità del veicolo acquistato nell’unione europea rispetto le leggi italiane vigenti. Il COC è nato insieme alla direttiva 2007/46/CE, finalizzata alla creazione di un regolamento condiviso per l’omologazione dei veicoli sul territorio europeo.

LE CIFRE DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA’ COC

Il certificato di conformità COC porta con sé un numero di omologazione europea come elemento di riconoscimento. Ogni cifra ha il suo significato:

– La prima cifra definisce lo stato membro che concede il certificato;

– La seconda cifra richiama la direttiva di riferimento dell’Unione Europea;

– La terza cifra è invece il riferimento al numero base dell’omologazione stessa, includendo anche eventuali aggiornamenti;

– La quarta cifra riporta al codice nazionale di immatricolazione;

Oltre a ciò il certificato di conformità contiene diversi dati di natura tecnica, necessari per emettere la carta di circolazione del veicolo. Tra le informazioni più importanti possiamo trovare:

– Marca;

– Tipo;

– Versione;

– Variante;

– Categoria;

– Nome e sede del Costruttore;

– Nome e sede di produzione;

– Posizione sul telaio del numero di identificazione del veicolo;

– ecc;

In base alla tipologia di veicolo che si va ad immatricolare il numero di informazioni può aumentare o diminuire.

COME FUNZIONA IL COC?

Il COC è un documento utilizzato dalla concessionaria prima dell’immatricolazione per attestare la proprietà del nuovo veicolo. Il certificato viene detenuto da una banca, quest’ultima delegata direttamente dalla casa automobilistica proprietaria del marchio. Quando il concessionario acquista il veicolo dal produttore, il certificato viene rilasciato alla concessionaria sotto forma di copia, valida per l’immatricolazione e la vendita. Le copie del certificato sono dotate di sistemi anti contraffazione come filigrane e ologrammi. Una limitazione del COC riguarda i veicoli extra europei. Per cui se si vuole acquistare un’auto da un paese extra europeo il COC non e´ disponibile. In tal caso per immatricolare il veicolo è necessario contattare direttamente un rappresentante ufficiale del marchio nel paese in cui si richiede  l’immatricolazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Distanza di sicurezza

Distanza di sicurezza: come si calcola?

Revisione auto: l’Europa propone test più severi dal 2023

Assicurazione auto come fare reclamo all'IVASS

Assicurazione auto: come fare reclamo all’IVASS