Bollo auto Emilia Romagna 2024: calcolo, esenzioni e riduzioni

Bollo auto Emilia Romagna 2024: calcolo, esenzioni e riduzioni

Tutto sul bollo auto Emilia Romagna 2024: il calcolo dell'importo da pagare, le esenzioni previste e i termini da rispettare

30 Novembre 2023 - 10:30

In questa pagina riepiloghiamo gli aspetti principali che riguardano il bollo auto in Emilia Romagna nel 2024. In primis come si calcola l’importo, le esenzioni dal pagamento e le scadenze da tenere a mente. Ricordiamo che la Regione Emilia Romagna è convenzionata con l’ACI per l’attività di controllo e riscossione delle tasse automobilistiche. Informazioni in materia si possono ottenere chiamando il numero 051.7459770 (attivo dal lunedì al venerdì, 9/13 e 14/18) o compilando questo form, nonché rivolgendosi alle sedi ACI presenti sul territorio.

Aggiornamento del 30 novembre 2023 con informazioni sul pagamento del bollo auto nella Regione Emilia Romagna in vista del 2024.

BOLLO AUTO EMILIA ROMAGNA: CALCOLO DELL’IMPORTO

Per calcolare l’importo del bollo auto occorre conoscere la potenza in kW e la classe ambientale (Euro 1, 2, 3, ecc.) del proprio veicolo. Informazioni che si trovano sul libretto di circolazione o sul documento unico. Dopodiché basta moltiplicare i kilowatt della vettura con il valore corrispondente alla classe ambientale stabilito da un’apposita tabella. Tuttavia, visto che sulla quantificazione del bollo possono intervenire alcune variabili, e inoltre le vetture con potenza superiore a 185 kW sono soggette al cosiddetto superbollo, per essere sicuri di ottenere l’importo esatto è meglio consultare il tariffario dell’Emilia Romagna o utilizzare il servizio online Calcolo Bollo Auto dell’ACI.

BOLLO AUTO EMILIA ROMAGNA: TERMINI DI PAGAMENTO

Il primo bollo per un veicolo nuovo dev’essere pagato entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione (conteggiando comunque per intero la prima mensilità); se però quest’ultima è avvenuta negli ultimi 10 giorni del mese, la tassa si può pagare anche nel corso del mese successivo.

Invece il pagamento per il rinnovo della tassa automobilistica di veicoli già circolanti dev’essere invece effettuato nel corso del mese successivo alla scadenza dell’ultima tassa dovuta. Ad esempio per un bollo con scadenza giugno il versamento corrispondente si fa entro il mese di luglio.

Infine chi acquista un’auto usata da un rivenditore autorizzato, se il veicolo ha già un bollo in corso di validità bisogna rispettare la periodicità acquisita e pagare entro il mese successivo alla scadenza; se invece il concessionario ha chiesto l’esenzione, si applicano le regole previste per il primo pagamento dei veicoli nuovi.

Bollo auto Emilia Romagna 2024

BOLLO AUTO EMILIA ROMAGNA 2024: ESENZIONI E RIDUZIONI

La Regione Emilia Romagna contempla numerose agevolazioni per alcune categorie che sono pertanto esentate dal pagamento del bollo auto 2024, oppure beneficiano di una riduzione. Ecco le principali:

  • Vetture destinate ai disabili. È prevista l’esenzione dal pagamento del bollo auto per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi, con limitazione di cilindrata: fino a 2000 cc per i veicoli a benzina e ibridi benzina/elettrico; fino a 2800 cc per i veicoli diesel e ibridi gasolio/elettrico; e fino a 150 kW per i veicoli elettrici. Ulteriori informazioni qui.
  • Veicoli storici ultratrentennali. I veicoli storici ultratrentennali non adibiti a uso professionale sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica, ai sensi della Legge Regionale 15/2012. L’esenzione è automatica e non occorre quindi presentare alcuna domanda né essere iscritti in un registro storico. Se però un veicolo ultratrentennale è posto in circolazione su strade e aree pubbliche è dovuta una tassa di circolazione forfettaria annuale: 25,82 euro per gli autoveicoli; 10,33 euro per i motoveicoli.
  • Veicoli storici ultraventennali. Gli autoveicoli e i motoveicoli, compresi quelli a uso professionale, di età compresa tra 20 e 29 anni, con il Certificato di Rilevanza Storico-collezionistico annotato sulla carta di circolazione, usufruiscono di una riduzione del 50% sull’importo del bollo auto. Invece i rimanenti veicoli ultraventennali (20-29 anni), non a uso professionale, che risultano iscritti in uno dei registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, e  in possesso del CRS rilasciato da detti registri, hanno l’esenzione totale.
  • Veicoli elettrici o alimentati esclusivamente a GPL o metano. Gli autoveicoli, i motocicli e i ciclomotori elettrici a due, tre o quattro ruote, godono dell’esenzione dal pagamento del bollo auto per 5 anni. A decorrere dalla data di prima immatricolazione. Dopodiché per gli autoveicoli elettrici occorre corrispondere una tassa pari a 1/4 dell’importo previsto per i corrispondenti veicoli a benzina. Mentre per i motocicli e i ciclomotori la tassa dev’essere corrisposta per intero.
    Le autovetture e gli autoveicoli a uso promiscuo con alimentazione esclusiva a gpl o metano, purché conformi alle direttive europee in materia di emissioni inquinanti, sono soggetti al pagamento di 1/4 del bollo previsto per i corrispondenti veicoli a benzina.

Per altre informazioni e approfondimenti sul pagamento del bollo auto in Emilia Romagna nel 2024 consulta la sezione dedicata sul sito dell’ACI.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X