Patente di guida per viaggiare in aereo: si può usare?

Domanda che si fanno molti viaggiatori: si può usare la patente di guida per viaggiare in aereo? E quali compagnie la accettano? Qui tutte le risposte

9 ottobre 2021 - 17:00

La patente di guida è un documento di riconoscimento a tutti gli effetti, ai sensi dell’art. 35 del DPR n. 445 del 28 dicembre 2000 secondo cui, riassumendo, “in tutti i casi in cui viene richiesto un documento di identità, esso può sempre essere sostituito da un documento di riconoscimento equipollente quali sono il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, ecc. purché munito di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciato da un’amministrazione dello Stato”. Tale disposizione vale anche per le patenti nel nuovo formato in plastica rigida. Si esclude, invece, che la patente automobilistica possa considerarsi documento valido ai fini dell’espatrio, a differenza della carta d’identità. Alla luce di questa lunga premessa, si può usare la patente di guida per viaggiare in aereo?

PATENTE DI GUIDA PER VIAGGIARE IN AEREO: COME FUNZIONA

In sintesi la patente è valida (o, almeno, dovrebbe esserlo) solo per i viaggi interni sul territorio italiano, e non valida per quelli da e verso l’estero, inclusi i Paesi UE. Infatti, come abbiamo precisato poc’anzi, sebbene la patente risulti equiparata alla carta d’identità, non viene però considerata documento valido per l’espatrio, anche nell’area Schengen. E perciò non può essere utilizzata per recarsi all’estero. Tuttavia, e chi prende spesso l’aereo lo sa benissimo, spesso non è accettata neppure per i viaggi sul territorio nazionale.

PATENTE PER VIAGGIARE IN AEREO: È ACCETTATA DA TUTTI?

In effetti le compagnie aeree straniere che gestiscono voli interni sul territorio italiano non sempre riconoscono la patente di guida come documento valido per imbarcarsi sugli aerei. In molti casi durante il check-in online non c’è neppure la possibilità di inserirla in un apposito campo. Si tratta, questo, di un piccolo ‘sopruso’ perché per la legge italiana sarebbero tenuti ad ammettere la patente sui voli interni. Però la realtà è questa e per evitare lunghe e forse inutili discussioni agli imbarchi consigliamo di registrarsi solo con carta di identità o passaporto e di usare la patente soltanto come extrema ratio qualora gli altri documenti risultino scaduti e non rinnovabili in tempo per il viaggio (entro i confini italiani).

PATENTE PER VIAGGIARE IN AEREO: ALITALIA, RYANAIR, EASYJET, WIZZ E ALTRE COMPAGNIE

Detto questo, vediamo quali sono le compagnie che accettano esplicitamente la patente di guida per viaggiare in Italia.

Alitalia, che presto diventerà ITA, sul proprio sito internet chiarisce che sono validi per i viaggi sul territorio nazionale, oltre alla carta d’identità e al passaporto, la patente di guida (cartacea o plastificata) e tutti gli altri documenti elencati nel DPR 445/2000.

Ryanair in merito ai requisiti per i viaggi domestici specifica che la patente di guida non è accettata per i voli tra il Regno Unito e l’Irlanda senza alcuna eccezione, ricordando comunque che i documenti di viaggio richiesti per i voli nazionali differiscono da Paese a Paese (in teoria quindi sembrerebbe possibilista sull’uso della patente nei voli interni italiani, vista la legge).

Per i voli Easyjet è necessario un documento d’identità con foto su tutti i voli nazionali. È accettata la patente di guida, temporanea o definitiva, in corso di validità provvista di fotografia.

Wizz, Volotea e Blue Air non specificano il tipo di documentazione riconosciuta sui voli interni in Italia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Convertire patente marocchina

Convertire patente marocchina in Italia 2022: come fare

Green Pass base dal meccanico e dal gommista: quando serve

Scadenza bollo auto

Scadenza bollo auto: quando pagare la tassa