Costi patente 2022 detraibili

Patente C, C1 e CE: costo e cosa si può guidare

Focus sulla patente C, C1 e CE: il costo per ottenerla e cosa si può guidare con i documenti che abilitano principalmente al trasporto merci

10 gennaio 2022 - 17:45

Oggi parliamo di patente C, C1 e CE spiegando cosa si può guidare con queste abilitazioni e il costo indicativo di ciascuna. Diciamo subito che a differenza delle patenti D, D1 e DE, indicate per il trasporto di autobus, filobus e minibus (quindi di persone), i documenti di guida contrassegnati dalla lettera C consentono di condurre camion e autoveicoli adibiti al trasporto merci.

Aggiornamento del 10 gennaio 2022 con miglioramento della leggibilità del testo e contenuti più attuali.

PATENTE C: COSA SI PUÒ GUIDARE

Conseguire la patente C consente di guidare principalmente autocarri e veicoli adibiti al trasporto merci, su cui possono prendere posto non più di 8 persone oltre al conducente. In particolare:

– autoveicoli destinati al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, anche se trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg);

macchine operatrici eccezionali, quali gru o scavatori;

– tutti i veicoli conducibili con le patenti AM, B e C1.

Attenzione: la semplice patente C permette la guida di mezzi adibiti al trasporto cose soltanto in conto proprio, mentre per il trasporto professionale è richiesta, in aggiunta alla patente C, anche la Carta di Qualificazione del Conducente o CQC. È riconosciuta come ‘professionale’ l’attività di trasporto che costituisce almeno il 30% dell’orario di lavoro mensile del conducente.

Per prendere la patente C bisogna aver compiuto 21 anni e aver già conseguito la patente B. Il documento vale 5 anni fino all’età di 65 anni, dopo la durata è biennale ed è necessario ottenere uno specifico certificato da parte della Commissione medica locale.

PATENTE C1: COSA SI PUÒ GUIDARE

La patente C1 è una versione ‘mini’ della C perché consente di guidare autocarri e veicoli adibiti al trasporto merci di massa fino a 7,5 tonnellate, su cui possono prendere posto non più di 8 persone oltre al conducente. In particolare:

– autoveicoli destinati al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 ma non superiore a 7,5 tonnellate, anche se trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg).

macchine operatrici eccezionali, quali gru o scavatori;

– tutti i veicoli conducibili con le patenti AM e B.

Inoltre, essendo abilitata al trasporto di 9 persone compreso il conducente, permette di guidare i modelli più grandi di autocaravan senza preoccuparsi di superare i limiti di peso imposti dalla normativa europea.

Per prendere la patente C1 bisogna aver compiuto 18 anni e aver già conseguito la patente B. Il documento vale 5 anni fino all’età di 65 anni, dopo la durata è biennale ed è necessario ottenere uno specifico certificato da parte della Commissione medica locale.

I possessori di patente C1 che vogliono svolgere attività di trasporto professionale devono conseguire la CQC. La normativa nazionale prevede infine anche il rilascio della patente C1 limitata alla guida di veicoli non soggetti alle disposizioni sull’obbligo di installazione e di utilizzazione del tachigrafo: in tal caso la patente recherà il codice armonizzato UE 97.

PATENTE CE E C1E: COSA SI PUÒ GUIDARE

L’estensione E della patente C, o patente CE, consente di guidare complessi di veicoli composti da una motrice della categoria C e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg.

Invece la patente C1E permette di condurre complessi di veicoli composti da:

– una motrice della categoria C1 e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, purché la massa massima autorizzata del complesso non sia superiore a 12 t;

– una motrice della categoria B e dal un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 3,5 t, purché la massa massima autorizzata del complesso non sia superiore a 12 t.

Per chi ha conseguito la patente C o C1 prima del 1° marzo 2015, l’estensione E della patente si ottiene superando un esame teorico orale e un esame pratico su veicolo specifico. Invece chi ha conseguito le patenti C o C1 dopo la suddetta data, è dispensato da dover fare un nuovo esame teorico e deve sostenere solo l’esame pratico. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

PATENTE C, C1 E CE: COSTO

Il costo della patente C, C1, CE o C1E è variabile per il fatto che i prezzi di teoria e guida sono liberamente fissati dalle autoscuole, oltre che per la scelta di affrontare la teoria da privatisti o no. Indicativamente chi si affida totalmente alla scuola guida paga un totale di circa 1.200 euro, mentre chi prepara la teoria da privatista e la pratica in autoscuola (con almeno 4 ore di guida) può risparmiare qualcosa e pagare all’incirca 850 euro. Il costo dell’estensione E si aggira invece sui 750 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto a rate

Pagare bollo auto online con SPID: come funziona?

Quando un'auto diventa d'epoca?

Revisione auto storiche e d’epoca: quando e come farla

Assicurazione auto: quando il passeggero può testimoniare?