Noleggio auto con bancomat

Noleggio auto con bancomat: come funziona

Da qualche tempo è possibile ricorrere al noleggio auto con il bancomat. Vediamo pertanto come funziona la prenotazione utilizzando la carta di debito

7 aprile 2020 - 18:00

Fino a qualche anno fa per noleggiare un’auto era necessaria una carta di credito nominativa, ma da un po’ di tempo molte società di noleggio accettano anche carte prepagate (o ricaricabili) e soprattutto carte di debito, quelle che spesso vengono erroneamente definite ‘bancomat’ (anche se Bancomat è solo il più diffuso circuito nazionale per il prelievo di denaro contante dagli sportelli automatici, ma ce ne sono anche altri come ad esempio Maestro). Questa scelta ha notevolmente ampliato la platea dei possibili fruitori del servizio di noleggio auto, perché ci sono ancora tante persone che non possiedono una carta di credito mentre la carta di debito (bancomat) ce l’hanno praticamente tutti.

NOLEGGIO AUTO: DIFFERENZA TRA CARTA DI CREDITO E CARTA DI DEBITO

Il motivo per cui le società di noleggio auto hanno sempre privilegiato la prenotazione con carta di credito è perché con questa possono ‘congelare’ a titolo di cauzione, ed eventualmente addebitare nell’eventualità di danni, multe o altri imprevisti, un importo superiore a quello presente sul conto dell’intestatario, tutelandosi pienamente anche nell’ipotesi di danni molto ingenti. Importo che, come sappiamo, viene poi ‘sbloccato’ alla riconsegna dell’auto se il noleggio è filato liscio. Questa procedura non risulta invece possibile con le carte prepagate o ricaricabili, perché non sono collegate a nessun conto bancario; e pure con le carte di debito, che non costituiscono una garanzia assoluta per il deposito cauzionale in quanto limitate al denaro effettivamente presente sul conto.

COME FUNZIONA IL NOLEGGIO AUTO CON IL BANCOMAT

Tuttavia, come anticipavamo, alcune società sono riuscite ad aggirare l’ostacolo permettendo di noleggiare un veicolo anche con la sola carta di debito. Ma come funziona il noleggio auto con bancomat? In genere si richiedono requisiti molto rigidi. La maggior parte delle compagnie di noleggio accettano infatti solo carte di debito legate a circuiti internazionali universalmente riconosciuti come Visa e Mastercard, e con nome e cognome del titolare e numero della carta riportati in rilievo. Ma non basta. Ovviamente il noleggiante bloccherà una cifra a titolo di deposito cauzionale, per cui è necessario che sul conto bancario collegato alla carta di debito ci sia una quantità di denaro sufficiente a garantire l’operazione (a seconda della tipologia di vettura per il deposito sono richiesti da 300 a 1.000 o 1.500 euro).

NOLEGGIO AUTO CON CARTA DI DEBITO: ULTERIORI REQUISITI RICHIESTI

Come accade con le carte di credito, si procede poi a sbloccare la cifra al termine del noleggio, se non ci sono danni (per il riaccredito sul conto possono volerci alcuni giorni). Precisiamo che le società di noleggio, in base alle rispettive policy, potrebbero richiedere requisiti aggiuntivi. Per esempio c’è chi pretende, a titolo di ulteriore garanzia, la copia di una bolletta intestata alla stessa persona intestataria del conto a cui è collegato il bancomat; altre, invece, vincolano l’uso della carta di debito alla stipula di un’assicurazione più completa (con furto e incendio e danni accidentali), facendo quindi lievitare i costi. E ce ne sono addirittura alcune che controllano l’affidabilità creditizia del cliente, accertandosi che non si sia mai lasciato alle spalle prestiti o mutui insoluti. Insomma, carta di debito sì ma con tutte le precauzioni del caso.

CHI NOLEGGIA IN ITALIA CON BANCOMAT?

Attualmente tra le società più importanti che accettano (a certe condizioni) in Italia il noleggio auto con bancomat troviamo Hertz, Sixt, Avis, Sicily by Car, Europcar, RBC Autonoleggio, Joyrent, Eurent e altre ancora. Naturalmente prima di procedere alla prenotazione del noleggio si consiglia di leggere con attenzione le condizioni del contratto e, nel caso di dubbi, contattare direttamente il call center della società prescelta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Patente di guida: quali sono i requisiti per l’udito richiesti

Come scalare le marce: consigli all’uso corretto del cambio

Si può guidare con un occhio solo

Patente di guida: quali sono i requisiti visivi richiesti