Auto usata: quanto vale dopo 5 anni dall’acquisto?

Quanto vale un’auto usata da 1 a 5 anni dall’immatricolazione? Ecco il calcolo da fare per conoscere il valore indicativo di un’auto usata

9 settembre 2020 - 13:11

Esistono diversi modi per conoscere il valore di un’auto usata, magari da vendere o da dare in permuta per l’acquisto di un’altra auto. Sapere quanto vale un’auto usata con targa e circolante è fondamentale per avere maggiori possibilità di trattare sul prezzo. In questo articolo vediamo quanto vale un’auto usata dopo alcuni anni dall’immatricolazione.

CALCOLARE IL VALORE DI UN’AUTO USATA

Prima di vedere come si arriva alla valutazione di un’auto usata bisogna fare qualche premessa importante. Non esiste un metodo scientifico o una formula matematica per scoprire quanto si può guadagnare vendendo un’auto usata. I fattori distintivi di un’auto usata (Marca, Modello, Km percorsi, Motore, Tipologia, Alimentazione) vanno infatti combinati con le variabili di mercato (Deprezzamento, Andamento delle vendite, Tassazione, ecc.) senza escludere poi ciò che può aumentare il valore di un’auto usata (dotazioni o versioni limitate) o ridurlo (danni alla carrozzeria o agli interni, manutenzione trascurata, o pendenze legali). Ecco perché in qualsiasi listino di auto usate c’è sempre una forbice di prezzo tra la quotazione minima e massima di un veicolo usato. E questa poi cambia non di poco se si acquista o si vende da un privato o da un rivenditore, che in genere deve ritagliarsi un margine di guadagno maggiore.

QUANTO VALE UN’AUTO USATA IN BASE AGLI ANNI

I professionisti si rifanno al listino Eurotax, ma vediamo come fare una stima sul valore dell’auto usata e come cambia dopo 5 anni dall’immatricolazione. Ecco come calcolare il valore dell’auto usata in base all’anno e ai km. Scoprire il valore di un’auto usata dopo 1 anno dall’acquisto è piuttosto deludente per chi cambia idea o ha altre esigenze in famiglia. Dopo 12 mesi un’auto usata perde in media il 25% del valore da nuova e la svalutazione aumenta man mano come sotto:

– a 1 anno il valore scende del 25%;

– a 3 anni il valore scende del 50%;

– un’auto usata di 4 anni può valere il 60% in meno di quanto è stata pagata;

– dopo 5 anni, il valore di un’auto usata può scendere fino al 70%.

Da quanto sopra si capisce come la svalutazione di un’auto è maggiore nel primo anno e nel corso degli anni. Ecco perché le auto a km zero sono l’alternativa scontata alle auto nuove: hanno già perso una parte del loro valore quando vengono immatricolate. Questo ci fa capire anche che, in media, difficilmente un’auto di 5 anni continuerà ad avere un deprezzamento sostanzioso. Qui c’è invece la guida completa all’acquisto dell’auto usata con tanti altri utili consigli.

IL VALORE DI UN’AUTO USATA IN BASE AI KM

Il valore di un’auto usata così calcolato però aumenta o diminuisce anche in base ai km percorsi. In genere la regola indicativa, vuole una percorrenza fino a 10 mila km/anno per l’uso di un’auto a benzina e almeno 15 mila km/anno per un’auto diesel. Secondo i dati statistici di un noto portale di compravendita, il valore di un’auto usata può cambiare:

– in positivo, +1% ogni 5 mila km in meno rispetto alla media della percorrenza;

– in negativo, -1,5% ogni 5 mila km in più rispetto alla media della percorrenza.

LE AUTO CHE SI SVALUTANO DI PIU’ O DI MENO

Quali sono le auto che svalutano prima? Secondo i dati statistici di DAT-Italia e Federauto, le citycar (alcune in particolare, con meno immatricolazioni) tendono a svalutarsi molto più velocemente. Ma ci sono anche sostanziali differenze tra modelli diesel e a benzina. Ecco qualche esempio sul valore residuo delle auto usate dopo 1 anno dall’immatricolazione:

– Audi A3 35 TFSI S-tronic S line: 83,68%;

– BMW X2 xDrive 20d M sport: 72,8%;

– Chevrolet Spark 1.0 LS : 54,2%;

– Citroen C1 1.0 Attraction 3p: 59,8%;

– Fiat Panda 0.9 Twin Air: 80,66%;

– KIA Stonic 1.6 CRDi Style 115 CV: 76,91%;

– Land Rover Freelander II: 86,96%;

– MINI Countryman SD 2.0: 75,1%;

– Opel Adam 1.4: 87,87%;

– Porsche 911 Carrera 4: 86,91%;

– Renault Espace: 52%;

– Tata Vista: 56%;

– Volkswagen T-Roc 2.0 TDI Advanced 4Motion: 77,8%;

– Volvo XC40 2.0 D4 Momentum AWD Geartronic: 71,6%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto per disabili

Sedile auto girevole per disabili: funzionamento, prezzi e incentivi

ASR off: quando è utile disattivare l’antipattinamento?

Incidenti stradali 2019 morti Europa

Rinuncia alla rivalsa: cos’è e come funziona