Un drammatico crash test e gli attrezzi da giardinaggio killer

Un drammatico crash test e gli attrezzi da giardinaggio killer Trasportare i bagagli senza la giusta sicurezza è pericoloso

Trasportare i bagagli senza la giusta sicurezza è pericoloso, l'ADAC continua a creare crash test spettacolari quanto drammatici.

18 Aprile 2011 - 05:04

Trasportare i bagagli senza la giusta sicurezza è pericoloso, non c'è dubbio e già ve lo abbiamo dimostrato in passato con due drammatici crash test. Adesso è arrivato il momento di scoprire come un semplice hobby, come il giardinaggio, possa trasformarsi in tragedia.

LAVORI PRIMAVERILI – Questa volta l'ADAC (che è l'equivalente tedesco del nostro ACI) si sofferma sul tema del fai da te, sul come sistemare in maniera sicura tutti gli attrezzi e il materiale che serve per i piccoli o grandi lavori primaverili per la casa o il giardino. Pochi immaginano “quanta energia” ci sia in un secchio di vernice, una zappa, un sacco di terriccio che viaggiano con noi in auto a 50km/h.

30 VOLTE IL PROPRIO PESO – In un impatto a 50km/h, come quello eseguito da ADAC, tutto ciò che c'è in auto viene catapultato in avanti con una forza di ben 30g (1g corrisponde alla forza di gravità terrestre). Quindi tutti gli oggetti, occupanti compresi, assumono una spinta pari a 30 volte il proprio peso. Un sacco di terriccio da 25kg spingerà sui sedili con una forza di 750kg, 2 pacchi di piastrelle di 18kg colpiranno tutto ciò che trovano nel loro percorso con una spinta di 540kg. Per non parlare del pericolo che creano tutti gli oggetti appuntiti e taglienti lasciati in giro per l'abitacolo. Pertanto è assolutamente fondamentale assicurare in maniera corretta tutto il materiale, per evitare spiacevoli conseguenze in seguito anche ad un banale incidente.

CARICHI SICURI – Per prima cosa tutta la minuteria (piccoli attrezzi, bombolette etc .etc.) vanno richiusi in un contenitore e posizionati sotto i sedili anteriori. Anche i vasi di coccio, e i vasetti di vernice possono tranquillamente stare sotto i sedili, in questo modo spingeranno sulla base sello schienale, senza provocare danni ai passeggeri anteriori. I sacchi di grandi dimensioni possono prendere posto sul sedile posteriore, magari con la seduta ribaltata in avanti che così farà da scudo per i sedili anteriori. Sopra possiamo posizionare le sedie piegate, assicurandole con le cinture di sicurezza posteriori. Il tavolo va incastrato fra la seduta reclinata del sedile posteriore e lo schienale del sedile anteriore. La zappa, il rastrello e il badile vanno legati e caricati nel bagagliaio, naturalmente con lo schienale posteriore alzato, che funge da scudo per gli occupanti. Sempre nel baule possiamo caricare i fiori, la canna dell'acqua e altro materiale di medie dimensioni. Comunque, il video sarà piuttosto eloquente.

ERRORI CLASSICI – Il più classico e pericoloso errore è quello di abbattere lo schienale dei sedili posteriori per caricare oggetti lunghi più velocemente e senza problemi. Ma così facendo viene a mancare il famoso “scudo” formato appunto dallo schienale alzato. Per caricare in tutta sicurezza i bagagli bisogna utilizzare gli occhielli presenti nel bagagliaio con delle cinghie di ritenuta, ma gli occhielli sono presenti solo in auto di medie dimensioni o station wagon. L'auto utilizzata da ADAC non è dotata di ganci, essendo un'utilitaria. Tuttavia è possibile caricare tutto con la massima sicurezza, e senza enormi contorsionismi. Comè? Basta guardare il video in basso.

Nella galleria potete vedere alcuni dettagli sulla sistemazione dei bagagli e nel filmato, sottotitolato in italiano, tutto ciò che è successo nel crash test ADAC.

Attivate i sottotitoli e buona visione

Commenta con la tua opinione

X