I crash test ANCAP: il protocollo in Australia e Nuova Zelanda

ANCAP valuta la sicurezza delle auto nuove in Australia e Nuova Zelanda con un protocollo simile all'Euro NCAP: ecco tutte le curiosità sui crash test Ancap

7 novembre 2020 - 8:00

Il programma di valutazione della sicurezza ANCAP, che testa le auto per l’Australia e la Nuova Zelanda, si basa fondamentalmente sul protocollo Euro NCAP, ma con alcune differenze rispetto ai test attuali. Vediamo nel dettaglio quali sono i crash test Ancap con descrizioni e video delle prove.

CRASH TEST ANCAP: LE PROVE DI VALUTAZIONE

I crash test Ancap riprendono il protocollo Euro NCAP per quanto riguarda la protezione occupanti adulti e bambini negli impatti frontali, laterali, tamponamento ed estricazione e soccorso dei feriti. I crash test in Australia includono:

– Impatto frontale su barriera deformabile progressiva;

– Impatto frontale pieno;

– Test del palo;

– Impatto laterale contro carrello mobile;

– Test dei sedili sull’efficacia contro il colpo di frusta;

– Valutazione apertura porte dopo ogni prova d’impatto.

Qui sotto il video con i crash test Ancap che vengono effettuati.

ALCUNE PICCOLE DIFFERENZE

Oltre a effettuare i tre test classici Euro NCAP (impatto frontale offset, impatto laterale e test laterale sul palo), in Australia le 5 stelle sono assegnate solo alle auto che dispongono del sistema ESC di serie su tutti i modelli. L’introduzione di aggiornamenti al protocollo dei crash test Ancap è prevista per il 2023. Qui trovi tutti i crash test NCAP del mondo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Crash test Dacia Sandero 2021: solo 2 stelle per sicurezza pedoni e ADAS

Crash test Euro NCAP: 5 stelle per Cupra Formentor e Polestar 2

Ipnosi autostradale alla guida: cos’è e come si contrasta