Crash test auto contro barriere: il 24 maggio si parlerà di guardrail e sicurezza

AISICO e Biomeccanica Forense mostreranno in vari crash test cosa succede quando un’auto si scontra con un guardrail. SicurAUTO.it seguirà l’evento in esclusiva per voi

29 aprile 2019 - 14:33

La sicurezza delle auto in caso di incidente ha passi da gigante negli ultimi 20 anni, ma cosa succede quando un veicolo va a sbattere contro una barriera? Sarà argomento di analisi e discussione all’evento “Crash test di autoveicoli contro barriere stradali” del prossimo 24 maggio 2019. Una full immersion riservata a figure professionali di vari settori di cui SicurAUTO.it vi racconterà in esclusiva i dettagli su tutto ciò che c’è dietro un guard rail.

COSA SUCCEDE IN UN CRASH TEST REALE

Il convegno organizzato da AISICO e Biomeccanca Forense si terrà presso l’Aisico Test House & Lab di Pereto (AQ). L’evento al quale parteciperemo per raccontarvi tante curiosità sugli urti di autoveicoli contro barriere stradali con approfondimenti pratici e teorici. Il programma infatti prevede alcuni crash test, con analisi cinematica e biomeccanica dei dati ottenuti. Un lavoro che durante lo sviluppo di una nuova auto vede impegnati anche i Costruttori anche se in veri e propri crash test da laboratorio, come quello qui sotto.

LE NORME CHE REGOLANO I GUARD RAIL

Durante l’evento si discuterà anche della normativa vigente sulle barriere stradali; un argomento sempre caldo riportato in auge anche dal decreto salva motociclisti. L’evento si rivolge ad ingegneri, tecnici ricostruttori, periti industriali e assicurativi, avvocati, patrocinatori, liquidatori che possono aderire previa iscrizione all’evento.

GLI ESPERTI CHE INTERVERRANNO AL CONVEGNO

Tra i relatori del convegno ci sarà l’ing. Carola Elea Brandani – Tecnico settore crash-biomeccanica Centro Prove AISICO, che discuterà l’analisi dati cinematici e biomeccanici delle prove di crash. Interverranno anche Giuseppe Cantisani – Professore Associato nel settore “Strade Ferrovie e Aeroporti – Università di Roma”; Stefano Fraschetti – Responsabile Scientifico Centro ProveAISICO; PierluigiPerfetti – Ricostruttore cinematico e biomeccanico degli incidenti stradali; Alberto Sartori: Esperto nella ricostruzione cinematica degli incidenti stradali e nella biomeccanica delle lesioni. Restate collegati e saprete quanto sono realmente sicure quelle barriere di metallo che scorgete ogni giorno guidando in autostrada e fuori città.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le auto nuove sono pericolose per le donne?

Crash test Tesla Model 3: il miglior risultato degli ultimi 20 anni

Caldo in auto: come combattere l’afa al volante