Toyota C-HR

Piccoli SUV e Fuoristrada: tutte i crash test
2017

Autovettura valutata secondo il protocollo euroncap 2020>2015

26 Settembre 2017 - 08:21

Protezione adulti

Vengono valutate: la protezione offerta agli occupanti adulti nei crash test frontali e laterali, la prevenzione dal colpo di frusta nei tamponamenti a bassa velocità e la funzionalità del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per evitare incidenti urbani.

95 %

protezione bambini

Viene misurata la protezione offerta ai bambini seduti sugli appositi seggiolini (posizionati nei sedili posteriori) nei crash test frontale e laterale con speronamento. Viene verificata anche la funzionalità della disattivazione dell’airbag passeggero, la sua segnalazione e la compatibilità di installazione a bordo di un variegato numero di seggiolini.

77 %

protezione pedoni

Viene valutata, tramite appositi crash test, la compatibilità del frontale in caso di investimento di un pedone a 40 km/h. Inoltre viene verificato il corretto funzionamento del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per pedoni e ciclisti in vari scenari di prova.

76 %

Safety Assist

Viene verificata la presenza e la funzionalità dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS), tra i quali: avvisatori per le cinture slacciate (SBR), avviso del limite di velocità, limitatori di velocità, sistema di mantenimento della corsia (LKA e LDW) e frenata d’emergenza autonoma per scenari extraurbani (AEB).

78 %

EQUIPAGGIAMENTI

  • Airbag ginocchia lato guida
  • Airbag laterale a tendina
  • Airbag laterale torace
  • Airbag lato guida
  • Airbag lato passeggero
  • Avvisatore uscita corsia di marcia
  • Controllo elettronico della stabilità ESC
  • Disattivazione airbag passeggero
  • Frenata autonoma (AEB) bassa velocità
  • Frenata Autonoma (AEB) Pedoni
  • Frenta autonoma (AEB) alta velocità
  • Limitatore di velocità impostabile
  • Limitatori di carico anteriori
  • Limitatori di carico posteriori
  • Pretensionatori anteriori
  • Pretensionatori posteriori
  • Segnalazione limite di velocità

PROTEZIONE ADULTI Buona la resistenza dell'abitacolo della Toyota C-HR nel crash test frontale offset. Le ginocchia e i femori degli occupanti sono stati ben protetti, la validità della prova è estendibile anche a persone di diversa corporatura rispetto alla media. Accettabile la protezione del torace nel crash test frontale pieno. In entrambi i crash test laterali la protezione offerta al pilota è massima. Anche la prevenzione dal colpo di frusta in caso di tamponamento è ottima sia per gli occupanti anteriori che per quelli posteriori. Il sistema Toyota Safety Sense ottiene il massimo punteggio, evitando autonomamente gli incidenti a bassa velocità.

PROTEZIONE BAMBINI Mediocre la protezione del collo del bambino di 10 anni nel crash test frontale, così come per il torace del bambino di 6 anni. Nel crash test laterale la protezione è massima. L'airbag del passeggero è disattivabile. Tutti i seggiolini della verifica sono stati inatallati correttamente, ad eccezione del posto posteriore centrale.

PROTEZIONE PEDONI. Generalmente buona la protezione della testa del pedone, ad eccezione dei montanti laterali del parabrezza. La zona centrale del bordo del cofano può ferire il bacino del pedone investito. Buona la protezione delle ginocchia. Il sistema di frenata autonoma si comporta discretamente in tutte le condizioni di prova, solo nella situazione dove un bambino sbuca all'improvviso può non funzionare bene.

SAFETY ASSIST I test sul Toyota Safety Sense ad alta velocità fanno segnare risultati positivi. Di serie anche il sistema di supporto alla corsia di marcia e il limitatore di velocità. Una telecamera riconosce i segnali stradali e li replica al conducente sul cruscotto, il sistema tuttavia non è presente di serie in tutta Europa. Tutte le Toyota C-HR hanno l'avviso per le cinture slacciate, sia per i posti anteriori che per quelli posteriori.

Commenta con la tua opinione

X