Riparazione batteria auto elettrica fuori garanzia: chi la fa in Italia?

Abbiamo indagato su quante e quali aziende effettuano rigenerazione e riparazione batterie auto elettriche e ibride in Italia: ecco cosa abbiamo scoperto

28 maggio 2022 - 11:55

Se un’auto elettrica o ibrida con la garanzia scaduta ha un problema alla batteria di trazione, il proprietario può farla riparare in un’officina indipendente? A chi può rivolgersi come alternativa alla rete ufficiale del Brand? Dopo aver chiesto ad ogni Costruttore auto come funzionano riparazione e sostituzione della batteria ad alto voltaggio in garanzia presso la rete in Italia, ci siamo posti il problema di chi è nelle condizioni di dover riparare o rigenerare la batteria di un’auto elettrificata fuori garanzia. Abbiamo quindi cercato quali aziende specializzate esistono già nella riparazione della batteria ad alto voltaggio e a cui i privati possono rivolgersi.

TUTTI GLI APPROFONDIMENTI DEL REPORT

Questo è solo uno degli oltre 40 approfondimenti che compongono il report “Auto elettriche e connesse: impatto su aftermarket e consumatori” realizzato da SicurAUTO.it con il supporto dei nostri sponsor LKQ RHIAG, Arval e Repower.

Il report pubblica originali infografiche con le differenze di manutenzione ordinaria tra 25 vetture elettriche, ibride e tradizionali, nonché dati e analisi inediti grazie alla collaborazione di società leader del settore automotive, tra cui: Europ Assistance, Unipol Sai, McKinsey, Deloitte, GiPA, Axa Partners Italia, Generali, Allianz, CARUSO e Cobat.

Lo studio si arricchisce di interviste esclusive che hanno visto gli esperti di ANFIA, ADIRA, AICA / EGEA, CLEPA, FIGIEFA, FIA, ACEA E AIRC / FEDERCARROZZIERI, rispondere alle nostre domande sui trend e le sfide più significative che l’industria automotive sta già affrontando e si ritroverà a fronteggiare nei prossimi anni con la crescente diffusione delle auto connesse ed elettrificate.

RIPARAZIONE BATTERIE AUTO ELETTRICHE E IBRIDE IN EUROPA

Prima di vedere chi e dove, alla data di pubblicazione dell’indagine, offre un servizio in Italia, dobbiamo premettere che la ricerca di officine e aziende a cui affidare la riparazione della batteria di un’auto elettrica non è stata molto semplice. D’altronde non ci aspettavamo un risultato tanto diverso, considerando che la maggior parte delle auto elettriche più vendute negli ultimi in Italia anni è ancora coperta dalla garanzia del Costruttore. Questo scenario, infatti, fa il paio con l’indagine GiPA sulle officine indipendenti italiane che non sono ancora pronte alla manutenzione sulle auto elettriche. Situazione diversa è stata registrata all’estero, specialmente in Paesi dove l’elettrificazione è già in atto da tempo. Tra le principali realtà emerse da una ricerca sul web ci sono:

– Finlandia: Dala’s EV Repair;

– Regno Unito: Autocraft e Cedar Garage;

– Olanda: BNA Battery;

RIPARAZIONE BATTERIE AUTO ELETTRICHE IN ITALIA: A CHI RIVOLGERSI?

Le aziende che hanno investito nella riparazione di batterie per auto elettriche in Italia invece risultano quasi inesistenti e non abbastanza orientate all’automobilista privato. Con questo non possiamo di certo dire che il mondo dell’Independent Aftermarket non si stia preparando dietro le quinte con corsi di formazione. Ma di sicuro, ad oggi, non sembra affatto semplice trovare un’officina / azienda in grado di riparare una batteria al litio (scopri qui le varie tecnologie al litio più sicure e diffuse) o effettuare la sostituzione di moduli/celle. La nostra ricerca web, che farebbe qualsiasi automobilista in questa situazione, ci ha condotti ad una sola azienda in Italia che offre la riparazione batterie auto elettriche ai privati:

Ebreeda, con sedi a Milano, Torino e Roma, offre il servizio di riparazione presso le officine convenzionate, occupandosi potenzialmente anche di fare diagnosi e smontaggio batteria sul posto e trasporto presso i laboratori. La garanzia sull’intero pacco batteria va da 12 mesi standard fino a 24 o 36 mesi se estesa. Abbiamo chiesto a Roberto Reale, CEO Ebreeda, di raccontarci meglio una realtà nascente nel settore dell’autoriparazione aftermarket in Italia. “La nostra società è attiva ormai da quasi tre anni, ma lo studio di fattibilità del processo di rigenerazione è iniziato quasi due anni prima”, spiega Reale. “Questa fase di ricerca va tuttora avanti, con il doppio scopo di migliorare i processi esistenti e di crearne di nuovi per le richieste che arriveranno su tecnologie future”. Attualmente l’attività Ebreeda è però quasi totalmente concentrata sulla rigenerazione di batterie al NiMH, questo a causa della composizione del parco circolante e delle conseguenti richieste di manutenzione.

La rigenerazione delle NiMH riguarda sempre tutto il pacco, sottolinea Reale. “Grazie al nostro know-how e alla nostra procedura, riusciamo a riutilizzare in toto gli elementi”. I costi indicativi vanno da 1000 a 1800 euro per auto come la Toyota Yaris Hybrid e la Toyota Prius Hybrid, in funzione dello stato di usura della batteria e delle parti HV. “Dopo la rigenerazione possiamo fornire i grafici della lavorazione effettuata. Il più delle volte non vengono richiesti, in quanto il prodotto offerto è sempre garantito per 1 o 2 anni. Tornando alle batterie al litio, Ebreeda chiarisce “per quanto riguarda il litio abbiamo effettuato qualche intervento, che ha richiesto sempre e solo la sostituzione degli elementi del pacco batterie”.

In considerazione dei potenziali rischi d’incendio dovuti alle batterie al litio – emersi nella nostra maxi inchiesta sugli incendi delle auto elettriche – abbiamo anche chiesto maggiori informazioni sul tema: “trattando solamente piccoli elementi nuovi, che non vengono ricondizionati e non facendo stoccaggio di usato, il rischio di incendio è pressoché nullo. Questo è quanto ci è stato riferito dagli organi competenti, che ci hanno indicato la fornitura dei classici estintori a polvere e CO2. Parallelamente stiamo studiando alcune soluzioni in ottica futura, quali armadi stagni e aspiratori, che non sono al momento necessari”.

RIPARAZIONE BATTERIE AUTO IBRIDE IN ITALIA: A CHI RIVOLGERSI?

Abbiamo allora allargato la nostra ricerca anche alla riparazione batteria di auto ibride in Italia, scoprendo che le aziende e le officine che offrono la sostituzione di moduli o dell’intera batteria rigenerata sono più diffuse. E’ normale che, in ragione di un parco circolante ibrido più numeroso e datato, molte realtà aziendali abbiano colto l’occasione di presidiare un business che era esclusivamente nelle mani delle reti ufficiali e a costi maggiori. Praticamente come ancora accade per la riparazione batteria delle auto elettriche nelle reti ufficiali sulla quale abbiamo fatto un approfondimento. Per darvi un’idea, la sostituzione della batteria su una Toyota Prius in un’officina generica ha un costo di circa 2 mila euro, indicativamente il 50% rispetto alla rete ufficiale. Le principali aziende che offrono la riparazione batterie auto ibride in Italia ai privati sono:

LaGamma (Chieti), da due anni effettua la rigenerazione delle batterie e la sostituzione dell’intero pacco batteria sulle auto ibride più diffuse. L’azienda vanta una lunga esperienza nella produzione di batterie d’avviamento e si è specializzata principalmente nelle batterie al NiMH prismatiche. Abbiamo contatto Ruben Cardellini, titolare dell’attività, e ci ha spiegato che la sostituzione avviene internamente, appoggiandoci ad un partner esterno che ci lavora il prodotto finito e pronto per l’utilizzo”. “Dopo la richiesta del cliente privato o azienda, rilasciamo preventivo in 24 ore max. Dopo aver effettuato la conferma di ordine in 7 gg lavorativi possiamo effettuare il cambio della batteria con una già rigenerata ritirando la vecchia in uso e forniamo sino a due anni di garanzia sulla nuova batteria”. Riguardo ai prezzi: “un pacco usato di produzione recente e in buone condizioni per Toyota Auris, lo vendiamo a € 1800,00 IVA e montaggio presso la nostra sede inclusi. La durata del pacco batteria è stimata in 3/4 anni e forniamo 18 mesi di garanzia”.

Officine Gullà (Milano), effettua la rigenerazione e sostituzione batterie auto ibride, con interventi di manutenzione che vanno dalla pulizia dei contatti e i condotti di aerazione (vedi foto sotto), fino alla sostituzione dell’intero pacco;

Officina Naddeo (Padova), offre i servizi di revisione completa batterie auto ibride e bilanciamento, analisi dello stato del pacco batteria, sostituzione moduli, pulizia condotti di raffreddamento e contatti in rame;

Doctor Hybrid Battery (Monza), specializzato nella rigenerazione batterie auto ibride Toyota e Lexus o sostituzione intera batteria, per le quali offre una garanzia di 12 mesi. Oltre agli interventi tipici di pulizia dei condotti di aerazione, rigenerazione contatti in rame, etc.

Va considerato il fatto che, come per le auto elettriche e plug-in, la batteria delle auto ibride presenta sempre rischi elettrici di alta tensione (circa 200 V), a fronte di:

ingombri e pesi minori dovuti alla minore capacità;

– maggiore reperibilità di moduli e celle recuperate anche da veicoli a fine vita;

chimica delle batterie diversa dalle batterie agli ioni di litio delle auto elettriche e plug-in; in genere sono al Nichel-idruro metallico (NiMH), almeno per le ibride meno recenti. Molti modelli più recenti Plug-in, Mild e Full Hybrid invece si avvicinano alle auto elettriche 100% per tensione (400 V) e chimica delle batterie (al litio);

– un maggiore know-how acquisito negli anni, anche grazie alla spinta delle auto ibride utilizzate come taxi e auto aziendali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?