Concessionari e case auto chiedono il DPCM del nuovo Ecobonus

Concessionari e case auto chiedono il DPCM del nuovo Ecobonus

Concessionari e case auto perdono la pazienza e chiedono al Governo di pubblicare con estrema urgenza il DPCM del nuovo Ecobonus 2024

21 Maggio 2024 - 19:31

Le associazioni Federauto, che rappresenta i concessionari auto, e UNRAE, che riunisce sotto le sue insegne le case estere, hanno diffuso un comunicato congiunto con il quale chiedono con massima urgenza al Governo, e in particolare al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, di accelerare le procedure di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DPCM relativo alla rimodulazione degli incentivi auto 2024 per l’acquisto di veicoli a basse emissioni, il cosiddetto Ecobonus, e di attivare rapidamente la piattaforma informatica per la prenotazione degli incentivi.

NUOVO ECOBONUS: ANNUNCIATO A FEBBRAIO MA ANCORA FERMO

La prolungata attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto, commentano Federauto e UNRAE, sta infatti causando gravi conseguenze all’intera filiera automotive, e i ritardi accumulati nei quasi sei mesi trascorsi dall’annuncio della rimodulazione degli incentivi non sono più giustificabili. In effetti si parla di nuovi incentivi già dallo scorso gennaio e lo schema è stato di fatto ‘ufficializzato’ dallo stesso ministro Urso al Tavolo Automotive del 1° febbraio 2024. Nel frattempo siamo giunti al 21 maggio e del nuovo Ecobonus non c’è ancora traccia.

MERCATO FERMO PER L’ATTESA DELL’ECOBONUS AUTO

Le due associazioni proseguono ricordando che oltre a causare un clima di trepida attesa e la conseguente paralisi del mercato, in particolare con una flessione allarmante della domanda di nuove autovetture a zero o a bassissime emissioni (perché ovviamente nessuno compra un’auto elettrica a prezzo quasi pieno sapendo che presto potrà beneficiare di ricchissimi incentivi fino a 13.750 euro per vettura), questo insostenibile ritardo ha generato il blocco delle attività delle reti di distribuzione, delle agenzie di comunicazione, delle ⁠concessionarie di pubblicità, delle società finanziarie e delle imprese di autonoleggio.

Concessionari e case auto dpcm ecobonus

CONCESSIONARI E CASE AUTO: DPCM CON URGENZA IN GAZZETTA UFFICIALE

Il comunicato si conclude con un appello al Governo per ripristinare la normale operatività delle imprese che gravitano attorno al settore automotive nel più breve tempo possibile, chiedendo pertanto con estrema urgenza che il DPCM venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro la fine di questa settimana. Allo stesso modo si auspica che, in futuro, le misure a sostegno del settore siano strutturali e non abbiano orizzonti così riduttivi come nel caso in questione.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X