Test chiavi wireless keyless: solo 3 auto su 237 a prova di ladri

L'ADAC ha messo alla prova la sicurezza dei sistemi keyless su 237 nuove auto e quasi tutte hanno aperto le porte e acceso il motore ai ladri

29 gennaio 2019 - 21:26

Rubare un'auto senza scassinarla. I sistemi keyless per apertura ed accensione dell'auto nascondono una seria minaccia alla sicurezza dei veicoli. I malintenzionati, infatti, possono rubare le vetture amplificando il segnale trasmesso dalle chiavi riposte in casa. Ecco allora che la tedesca Adac ha voluto fare chiarezza sul problema delle chiavi ed ha messo alla prova 237 modelli in commercio. I risultati hanno del preoccuppante, visto che solo 3 vetture dispongono di sistemi di protezione adeguati. Numeri alla mano i furti di auto commessi sfruttando le vulnerabilità dei telecomandi sono in aumento ed è bene sapersi difendere in maniera consona. Vediamo quali sono le criticità ed i piccoli espedienti per tenere i ladri alla larga dalla nostra auto.

CHIAVE MAGICA L'Adac ha messo alla prova i sistemi keyless di 237 modelli di auto in commercio, evidenziando che solo tre sono in grado di resistere completamente alla clonazione del segnale. La comodità dell'accesso ed accensione dell'auto senza chiave nasconde una seria minaccia. Ladri tech possono infatti impossessarsi dell'auto senza scassinarla. Quasi tutte le auto con sistemi keyless entry sono vulnerabili ai cosiddetti attacchi “relay”. I tecnici tedeschi hanno selezionato 237 auto con accesso senza chiave e 230 sono state dischiarate possibili vittime di attacchi in cui un potenziale ladro poteva sbloccare e avviare l'auto senza avere la chiave effettivamente tra le mani. Altri quattro modelli potrebbero essere sbloccati o avviati, mentre solo tre modelli, e sono tutte vetture a marchio Jaguar Land Rover, sono stati in grado di resistere completamente a un possibile attacco (Leggi furto ricambi auto ci si difende con i metodi tradizionali).

SISTEMI VULNERABILI I dati ufficiali pubblicati nei giorni scorsi, e per cui ti invitiamo a consultare l'approfondito allegato, mostrano come gli attacchi “relay” sfruttino le vulnerabilità nei segnali trasmessi dalle chiavi wireless. Si tratta di dispositivi, che in genere inviano un segnale debole per il riconoscimento da parte delle rispettive auto ma che i ladri sono in grado di amplificare. Tramite apparecchiature elettroniche facilmente reperibili riescono a convincere la macchina che la chiave è nelle vicinanze potendo così accedervi e guidare il veicolo. Ricerca dell'Automobile Club tedesco (Adac) ha documentato come auto molto diffuse come Ford Fiesta, VW Golf, Nissan Qashqai e Ford Focus siano vulnerabili ai furti senza chiave. Solo la Jaguar I-Pace e le ultime versioni di Land Rover Discovery e Range Rover sono state in grado di resistere completamente ai tentativi di furto senza chiave (Leggi a cosa servono le chiavi wireless).

CONSIGLI UTILI Per evitare brutte sorprese l'Adac consiglia ai proprietari di avvolgere le chiavi keyless in un involucro di carta stagnola che garantisce che i segnali saranno bloccati. Necessario prestare molta attenzione in quanto anche il più piccolo spazio nella protezione potrebbe consentire la fuga di segnali. L'Adac consiglia, inoltre, ai proprietari di verificare nel loro manuale, o presso il rivenditore, se il sistema keyless può essere disattivato. BMW e Mercedes hanno anche aggiunto sensori di movimento ai loro telecomandi wireless, che generano segnali solo quando si toccano i tasti, il che impedirebbe ai ladri di clonare il segnale quando i telecomandi sono inattivi in casa. Insomma a grandi comodità corrispondono anche crescenti rischi che è bene conoscere per non sottovalutare.  

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test dell’Alce Tesla Model 3 2019

Auto elettriche: sotto ai 20 km/h obbligatorio un suono di 75 dB

Crash test guardrail: quando e a che velocità diventano mortali