riparazione-e-manutenzione-dei veicoli

Prenotare il tagliando auto online: solo il 22% delle officine sono preparate

Le officine connesse in Italia sono ancora poche: quasi 8 automobilisti su 10 prenotano il tagliando ancora alla vecchia maniera, il resto lo fa online

14 novembre 2019 - 9:58

Oggi è possibile acquistare quasi tutto online e farselo recapitare fino a casa, anche un’auto nuova o usata. Tutto ciò che riguarda i servizi di manutenzione si fa ancora alla vecchia maniera e solo raramente si può prenotare un tagliando online. Lo ha rivelato un’indagine di Quintegia al Service Day 2019. Ecco quante officine sono già connesse e pronte ad offrire servizi di manutenzione auto online.

MANCA CONNETTIVITÀ’ ALLA MANUTENZIONE AUTO

In ogni auto (purtroppo) c’è almeno uno smartphone, gli automobilisti sono costantemente collegati alla rete e anche le auto sono connesse ai server delle Case. Eppure manca un importante collegamento che chiuda il cerchio: la manutenzione auto online. E non ci riferiamo ai tutorial che pervadono il web su come cambiare questo o quello in fai da te. Cosa che con le auto ibride sarà anche rischioso oltre che illegale. Ma ci riferiamo alle officine online, che si fanno vedere e interagiscono con i clienti automobilisti. Sembrerà banale, ma oggi solo il 22% delle officine connesse permette di prenotare online un appuntamento.

ANCORA POCHE LE OFFICINE ONLINE PER LA PRENOTAZIONE

La prenotazione dell’appuntamento online è una delle maggiori lacune delle reti di assistenza in balia di normative, costi e aggiornamenti tecnici, rischiano di trascurare i trend del mercato online. L’indagine Quintegia al Service Day 2019 rivela che quasi tutti i clienti prende ancora appuntamento al telefono o di persona. La causa è attribuibile alla scarsa presenza sul web delle officine stesse. Solo il 35% degli automobilisti nell’ultimo anno ha cercato informazioni online sull’officina, una percentuale in diminuzione rispetto al passato. Tra quelli attivi online, il 50% indaga sui costi dell’intervento e sulle informazioni tecniche dell’intervento.

COSA OFFRONO LE OFFICINE CONNESSE PIU’ PREPARATE

Nel confronto tra autoriparatori autorizzati e officine indipendenti, i primi sono riconosciuti per i servizi aggiuntivi offerti agli automobilisti. Mentre chi si rivolge alle officine indipendenti lo fa cercando il migliore rapporto qualità-prezzo. Quanto stanno investendo le officine indipendenti e in cosa per recuperare terreno? Dall’indagine emerge che nei prossimi 12 mesi si punterà più ai servizi online (prenotazione per il 25% e preventivo per il 15%), sull’abilitazione PES-PAV per le auto elettriche (22%) e sul ricontattare in modo proattivo i clienti (22%). Più della metà dei riparatori dichiara di offrire già servizi di presa e consegna dell’auto (69%), l’auto sostitutiva (53%) e il servizio rapido (51%). Una percentuale inferiore (circa il 30%) ricontattano i clienti, offrono il lavaggio dell’auto e sono specializzati sulle auto ibride ed elettriche.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Deposito auto in officina

Tagliando auto in garanzia: il 46% lo fa alla rete ufficiale dopo 4 anni

Auto connesse liberalizzate: la proposta di legge dei produttori aftermarket

Accessori per seggiolini auto pericolosi: quelli non omologati da evitare