Nexteer lavora allo Steer by Wire di nuova generazione

Nexteer lavora allo Steer by Wire di nuova generazione Nexteer annuncia lo sterzo elettronico di nuova generazione

Nexteer annuncia lo sterzo elettronico di nuova generazione, lo Steer By Wire offre maggiore sicurezza e praticità. Entro il 2020 sarà disponibile

2 Ottobre 2017 - 08:10

La guida autonoma richiede molteplici specialità tecnologiche affinché si possano raggiungere i livelli definitivi e permettere alle automobili di poter scorrazzare per le città senza che un guidatore umano tocchi i comandi con un dito. Alcune di queste tecnologie riguardano i sistemi di sterzo, questi devono infatti essere di tipo elettronico così da poter essere attivati e controllati dall'unità centrale del veicolo driverless. Nexteer, ex divisione di Delphi, sta lavorando allo Steer by Wire di nuova generazione, sarà fondamentale per le auto senza conducente ma poterà grandi benefici anche a quelle tradizionali. Secondo il costruttore sarà pronta entro il 2020.

PROGETTO INCOMPRESO A INIZIO SECOLO Nexteer si è impegnata nello sviluppo dello Steer by Wire già dal 2000, quando era all'epoca una divisione di Delphi; in origine l'idea era quella di abolire la colonna di sterzo e consentire ai costruttori di automobili di adattare con meno costi e tempi ridotti le vetture da guida a sinistra a guida a destra e viceversa. Inoltre l'abolizione dei componenti meccanici avrebbe ridotto il peso delle vetture e i costi di produzione. La risposta delle Case automobilistiche fu tiepida e il produttore di componenti accantonò il progetto. Il crescente interesse verso la guida autonoma ha riportato in auge l'idea dello sterzo via cavo, rianimando il reparto ricerca e sviluppo di Nexteer (Scopri qui come funziona il sistema Steer by Wire).

TANTE APPLICAZIONI POTENZIALI CON IL DRIVERLESS Le possibili applicazioni di un sistema di sterzo elettronico, che non richieda la presenza in abitacolo di componenti meccanici fissi, sono numerose. Si ipotizza ad esempio la realizzazione di un volante retrattile per le auto a guida autonoma, un comando da utilizzare quando necessario e da far sparire per avere maggiore spazio a bordo o quando si decide di ruotare in senso contrario alla marcia i sedili anteriori. A differenza dei sistemi elettrici oggi in commercio la soluzione proposta da Nexteer non richiede necessariamente il movimento fisico del comando per imprimere la direzione alle ruote sterzanti; in quella che il produttore chiama modalità silenziosa il volante viene infatti scollegato dal sistema e rimane fermo anche se l'auto affronta una curva (TRW sperimenta il volante mobile, scopri cos'è).

STERZO DI BACKUP PER LE EMERGENZE DELLE AUTO SENZA CONDUCENTE Altra applicazione riguarda la sicurezza, Nexteer ha ipotizzato di poter sfruttare la soluzione Steer by Wire per creare un sistema di backup qualora il principale dovesse guastarsi; in questa evenienza ad esempio il sistema di controllo della stabilità potrebbe essere programmato per fare accostare in sicurezza l'auto ed evitare così di far marciare un'auto senza alcun controllo. Sulle automobili a guida autonoma, secondo il produttore, questo sistema di sterzo consente di ridurre i tempi di risposta, favorendo reazioni più rapide nei cambi di direzione e incrementando di conseguenza la sicurezza (Sai qual è stata la prima auto ad avere lo sterzo elettronico? Scoprilo qui). Innovazione che fa coppia con la crescente ricerca nella tecnologia driverless, di cui potremo dirvi altro solo quando farà il suo debutto sui primi concept definitivi destinati alla produzione.

Commenta con la tua opinione

X