ZF a caccia di tecnologia, compra il 45% di Astyx che fa sensori e radar

ZF mette le mani su Astyx Communication & Sensor, potrà così competere per diventare fornitore di riferimento per le Case impegnate nel driverless

31 marzo 2017 - 9:00

La multinazionale tedesca ZF Friedrichshafen, fornitore globale di trasmissioni e componenti per l'industria automotive, ha deciso di espandere i propri orizzonti e di approdare alla tecnologia alla base dei sistemi driverless. Il passo è stato compiuto rilevando una grossa quota azionaria di Astyx Communication & Sensor, azienda specializzata nella produzione di sensori e radar ad altissima frequenza. L'intento di ZF è abbastanza chiaro, divenire in breve tempo un fornitore di punta per le case automobilistiche impegnate nei progetti della guida autonoma.

ZF METTE LE MANI SULLA GUIDA AUTONOMA ZF è un fornitore leader per trasmissioni, componenti di sterzo, di telaio e di sistemi sicurezza al quale si rivolgono un gran numero di Case costruttrici internazionali. Nel già vasto campo d'azione della multinazionale tedesca è mancata, almeno fino ad oggi, competenza per la fornitura di soluzioni e prodotti legati alle tecnologie di guida autonoma. Questa lacuna è stata appena colmata con l'acquisizione del 45% della proprietà di una promettente azienda tecnologica ad alta specializzazione (Rimani informato sulla guida autonoma, qui trovi tutti gli aggiornamenti).

OBIETTIVO: DARE NUOVI SENSI ALLE AUTO DI DOMANI Nell'orbita di ZF è entrata Astyx Communication & Sensor, una realtà tedesca dell'high tech con circa 50 dipendenti. L'azienda è stata fondata nel 1997 come spin-off di Daimler Benz Aerospace AG e oggi produce sensori e moduli per radar a corto e lungo raggio per l'industria automobilistica. L'acquisto è stato annunciato dal CEO ZF Stefan Sommer: “Ci siamo impegnati per fornire nuovi sensi alle auto di domani. Con il nostro investimento nelle tecnologie radar stiamo rafforzando la vista delle auto del futuro” (Scopri qui l'innovativo Advanced Urban Vehicle di ZF).

BLINDATO L'IMPORTO SPESO PER L'ACQUISIZIONE L'acquisto di Astyx è stato comunicato in occasione della conferenza stampa organizzata per discutere i risultati dell'anno finanziario segnato, positivamente, dall'acquisizione di TRW per la quale sono stati investiti ben 12.4 miliardi di dollari; nel 2016 la multinazionale ha registrato un fatturato di 35,2 miliardi di euro (Qui trovi tutti i dettagli dell'acquisizione di TRW). Riguardo invece la recente operazione di acquisizione i vertici di ZF non hanno ritenuto opportuno dichiarare l'entità dell'investimento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa Roma

Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Incentivi auto elettrica

Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione