WayRay-Alibaba: la prima auto con navigatore olografico sarà cinese

Dopo gli Head-Up Display ci sarà la realtà virtuale sulle auto, grazie a WayRay. Alibaba Group è interessato alla tecnologia

14 marzo 2017 - 10:31

Sulle auto del futuro cominceremo a vedere delle novità tecnologiche importanti, sempre con un occhio puntato alla sicurezza ed alla minima distrazione del conducente. Ad un passo dalla guida autonoma ci saranno le auto che offriranno la realtà aumentata, fattore che potrebbe portare ad eliminare completamente le strumentazioni fisiche a favore di un maggiore campo visivo. La WayRay ha solleticato l'interesse di Banma Technologies, che alle spalle ha colossi come Alibaba Group e SAIC Motor, per equipaggiare le auto di prossima produzione con i sistemi sviluppati dagli svizzeri.

LA REALTA' AUMENTATA Che il mondo della tecnologia stia mirando alla realtà aumentata non è un segreto. Basti pensare alla schiera di visori che le Case informatiche hanno prodotto per i più svariati dispositivi, siano essi di gaming oppure dimostrativi (leggi di BMW che ha pensato alla realtà aumentata). Nel settore auto non solo lo sviluppo e la prototipazione dei nuovi modelli può tagliare di netto i tempi grazie alla realtà aumentata, poiché è facilmente replicabile l'abitacolo di un'auto e quindi si portano a termine in poco tempo valutazioni di tipo ergonomico, ma può anche aumentare la sicurezza (leggi come la realtà aumentata può migliorare la sicurezza).

LA STRADA DI WAYRAY Da un po' di tempo a questa parte la WayRay, società svizzera, ha cominciato ad occuparsi dell'integrazione della realtà aumentata nelle auto connesse, per offrire una maggiore percezione di tutti i comandi di bordo ma allo stesso tempo non distrarre il conducente e permettendogli di mantenere lo sguardo direttamente sulla strada. Lo sviluppo portato avanti da quest'azienda ha interessato la startup indipendente Banma Technologies, con la quale ha quindi cominciato una partnership che dovrebbe portare, già nel 2018, ad avere auto cinesi che adottano tale tecnologia. Il fondatore e CEO di WayRay, Vitaly Ponomarev, ha affermato che “al momento WayRay è l'unico sviluppatore al mondo di schermi che integrino sistemi di realtà aumentata nelle auto. Questo offre una possibilità maggiore rispetto ai normali Head-Up Display e apre la strada a colleborazioni con i più importanti Costruttori di auto al mondo”.

SAIC MOTOR E ALIBABA GROUP ALLE SPALLE Dietro la Banma Technologies ci sono dei colossi di caratura mondiale come Alibaba Group e SAIC Motor, interessati direttamente all'adozione di questo genere di sistemi (leggi di Carglass che lancia la realtà aumentata per la riparazione dei cristalli). In un prossimo futuro potremo vedere, dunque, il proliferare di auto che abbiano non solo un quadro strumentazioni virtuale, ma che segnalino in modo del tutto naturale indicazioni per la navigazione così come eventuali notifiche in arrivo su dispositivi esterni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione