Volkswagen IQ. DRIVE: i sistemi di sicurezza sotto un unico nome

Dai sistemi di assistenza alla guida alla guida autonoma di livello 5: ecco come Volkswagen identificherà le dotazioni dei nuovi modelli

1 febbraio 2019 - 19:00

Volkswagen investe nella semplificazione dei sistemi di sicurezza. Il brand da deciso di identificare con il badge IQ tutti i dspositivi presenti a bordo delle proprie vetture. Si tratta di un gran numero sistemi di assistenza attiva e passiva che da oggi condividono una base comune. Il lancio della nuova denominazione vuole evitare confusioni inutili tra i nomi dei vari assistenti per garantire una maggiore trasparenza e semplificare, di conseguenza, le scelte di clienti. IQ Drive identifica tutti i sistemi intelligenti di assistenza oggi disponibili per guida, parcheggio e sicurezza. Ne entreranno a far parte le varie innovazioni Volkswagen che nel futuro permetteranno di raggiungere la guida autonoma di livello 5. Vediamo i dettagli.

SEMPLIFICAZIONE IN CAMPO Volkswagen ha voluto riunire l'intera gamma di tecnologie di assistenza alla guida sotto un'unica sigla. IQ.Drive vuole semplificare le scelte dei clienti del brand che a volte finiscono per essere confusi dai vari nomi dei dispositivi di bordo, sia in fase di acquisto che di utilizzo dell'auto. Sono inoltre disponibili in Italia specifici pack per i modelli Polo, T-Roc, Golf, Tiguan, Touran e Sharan. Jürgen Stackmann, responsabile vendite di Volkswagen, ha commentato: “I nostri modelli sono già dotati di assistenti alla guida intelligenti che offrono comfort e sicurezza. Con IQ.DRIVE, accompagniamo i nostri clienti verso la guida autonoma. In futuro, il tempo per muoversi a bordo di una Volkswagen sarà tempo per se stessi” (Leggi Volkswagen investe 10 milioni nelle nuove batterie per le auto elettriche). IQ.Drive identifica da oggi tutti i sistemi intelligenti di assistenza oggi disponibili per la guida, il parcheggio e la sicurezza. Una volta sviluppate Volkswagen vuole mettere sotto questo badge anche i dispositivi che permetteranno di raggiungere la guida autonoma di livello 5.

I DISPOSITIVI Ad oggi, i sistemi IQ.Drive supportano il guidatore in situazioni quotidiane come l'ingresso, l'uscita da un parcheggio (Park Assist) o il cambio di corsia (Lane Assist) e aiutano a prevenire incidenti (Front Assist con frenata di emergenza). Sui modelli più popolari del marchio tedesco queste tecnologie implementano sicurezza e comfort di guida. In particolare il nuovo IQ.Drive Pack prevede una ricca serie di dotazioni. Elementi comuni del pacchetto su tutti i modelli sono i cerchi in lega, il badge distintivo e le calotte degli specchietti oltre ad una più ampia serie di specifiche caratteristiche estetiche (Leggi Volkswagen lancia le stazioni di ricarica mobili). A seconda del modello scelto l'allestimento intermedio IQ.Drive Pack ha un costo aggiuntivo che varia da 1.000 a 1.900 euro. Vediamo da vicino come si diversifica la dotazione per modello.

DETTAGLI PER MODELLO Troviamo sistemi di assistenza alla guida, specifici per ciascun modello; diamo uno sguardo a quelli di maggiore successo in Italia. Sulla compatta Polo ci sono volante multifunzione rivestito in pelle, cruise control adattivo, sistema di controllo dell'angolo cieco ed i sensori di parcheggio con Park Pilot. Quanto al SUV T-Roc abbiamo il sistema di controllo dell'angolo cieco e l'assistente al parcheggio Park Assist . La bestseller Golf è provvista di App Connect, sistema di controllo dell'angolo cieco, assistente al mantenimento di corsia, e assistente al parcheggio. Se la si sceglie provvista del cambio automatico DSG, il pack include anche Emergency Assist e Traffic Jam Assist. Il SUV Tiguan propone assistente al parcheggio Park Assist, assistente al cambio di corsia Side Assist Plus e con il cambio DSG anche Emergency Assist e Traffic Jam Assist. Insomma la campagna IQ.Drive ha anche lo scopo di sostenre la corretta informazione circa il ruolo dei sistemi di sicurezza che non vengono acquistati, o peggio restano inutilizzati.  

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici

Honda HR-V 2019: più confortevole ma anche sportiva

Batterie auto elettriche: il lato oscuro su cui i Costruttori chiudono un occhio