Volkswagen da Guinness: la Golf che consuma meno non è ibrida

VW ha ottenuto un Guinness World Record dopo aver raggiunto "il consumo di carburante più basso? per un'auto non ibrida in 48 Stati americani

9 luglio 2015 - 10:30

VW America ha annunciato oggi che un nuovo Guinness World Record del più basso consumo di carburante è stato realizzato grazie ad una Volkswagen Golf TDI Clean Diesel del 2015 da parte dello statunitense Wayne Gerdes, un campione della guida eco-friendly. Un record in linea con quello stabilito in precedenza dalla berlina Passat TDI.

TOUR “VERDE” DEGLI USA – Al volante della compatta Volkswagen Golf, il giornalista Wayne Gerdes, insieme al suo copilota Bob Winger, un ingegnere elettronico, hanno percorso 13.250 km attraverso gli Stati Uniti in 16 giorni (dal 22 giugno al 7 luglio), realizzando un consumo medio di 2,898 litri per ogni 100 chilometri. Questo si traduce in nuovo record Guinness per la categoria delle automobili tradizionali (quelle auto che non presentano un propulsore ibrido). Di conseguenza, il conducente ha battuto il record precedente di 3.016 l/100 km, che aveva stabilito lui stesso nel 2013 al volante di una VW Passat TDI. Ha persino battuto il record attuale per un veicolo con motore ibrido, che si traduce in 3.164 l/100 km. Da segnalare che il record della Golf a gasolio, di cui si è tanto parlato lo scorso anno per i suoi consumi eccessivi, è stato raggiunto grazie a carburante diesel Shell a molto basso indice di zolfo con pneumatici Goodyear Assurance Fuel Max, che presentano una mescola speciale del battistrada in modo da ridurre i consumi al massimo. Inoltre, per misurare il consumo di carburante è stato utilizzato lo strumento Linear Logic ScanGauge II, mentre tra gli equipaggiamenti troviamo degli smartphone LG G4 e un navigatore satellitare Garmin nüvi 57 LM. Sperando che non si tratti dell'ennesimo colpo marketing visto che sembra continuare la non trasparenza dei consumi auto ufficiali da parte delle Case costruttrici.

NON SOLO VW – Wayne Gerdes non è proprio un novello quando si parla si guida e eco-friendly. Vanta tra l'altro un centinaio di record, dei quali numerosi gli sono stati affidati da parte di costruttori e di compagnie petrolifere. Ad esempio, nel 2011, il fondatore del sito Internet cleanmpg.com aveva stabilito un record mondiale di consumo per una vettura ibrida, percorrendo – ancora una volta – un tragitto attraverso gli Stati Uniti al volante di una Kia Optima ibrida. Non aveva superato il consumo medio di 3,644 l/100 km.

IL SUO RECORD ASSOLUTO – Nel 2009, Gerdes aveva stabilito una media di consumi pari a 2,886 l/100 km con una Ford Fusion ibrida. Un record elevato e molto apprezzato da parte dei pubblicisti di Ford visto che rappresentava consumo due volte meno elevato rispetto a ciò che aveva annunciato negli Stati Uniti il Costruttore americano di Dearborn, vale a dire 81.5 miglia per gallone piuttosto che 41 miglia per gallone. Tra le tante altre prodezze realizzate dal pilota dell'animo “verde”, è difficile non menzionare il progetto compiuto per la compagnia petrolifera Shell che gli ha fatto percorrere i 1.600 km che separano Chicago (Illinois) e Austin (Texas) utilizzando solamente un pieno di benzina. Quale sarà il prossimo record in futuro?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Le previsioni sbagliate sulle auto elettriche smentite dalle vendite

Auto elettriche: la ricarica bidirezionale taglierà i costi delle colonnine?

Batterie auto elettriche: 7 Paesi europei si uniscono per tagliare i costi