Vietare gli SMS alla guida ha ridotto gli incidenti del 4% negli USA

Scrivere SMS alla guida è diventato illegale in molti stati USA. Una ricerca dice che il divieto ha ridotto il numero di incidenti e feriti.

5 aprile 2019 - 18:46

Sembra banale ma gli SMS alla guida sono pericolosi. Arriva una ricerca americana che conferma il legame tra il divieto allo smartphone alla guida ed il calo degli incidenti. I messaggi al volate sono vietati sia in Europa e in gran parte degli Stati Uniti trattandosi di una delle principali cause di distrazione. In America nel 2016 sono morte 3.500 persone e ben 391.000 sono state gravemente ferite in incidenti causati da distrazioni al volante. La ricerca conferma che negli Stati americani che hanno vietato gli sms al volante c’è stata una riduzione media del 4% annuo negli ingressi al pronto soccorso. Ecco allora che i divieti, e il relativo rispetto da parte degli automobilisti, possono salvare molte vite incluse quelle di pedoni e ciclisti. Vediamo perché dopo l’alta velocità lo smartphone si conferma principale causa di incidenti.

SMARTPHONE ALLA GUIDA

Il cellulare è ormai da tempo nella lista delle principali cause di distrazione la volante. In base a uno studio americano c’è un legame tra il calo degli ingressi in pronto soccorso ed il divieto agli sms alla guida. Secondo i ricercatori dell’American Journal of Public Health nel 2016, a causa delle distrazioni, i morti sono stati 3.500 mentre i feriti 391.000. Lo studio ha confrontato i dati raccolti tra il 2007 e il 2014 in 16 stati USA: Arizona, Arkansas, California, Kentucky, Maryland, Massachusetts, Nebraska, New Jersey, New Mexico, New York, North Carolina, Rhode Island, Utah, Vermont, Washington e Wisconsin. Tra il 2007 e il 2014 ogni Stato nella lista, tranne l’Arizona, ha vietato i messaggi alla guida. Ad oggi non è ancora chiaro che incidenza abbiano gli sms sulle lesioni minori che richiedono solo trattamenti in pronto soccorso e non un ricovero in ospedale.

LO STUDIO

Dopo l’introduzione dei divieti all’uso dello smartphone alla guida sono stati 1.632 i ricoveri in pronto soccorso. L’American Journal of Public Health ha rilevato che gli Stati americani che vietano gli sms in auto hanno avuto una riduzione dei ricoveri del 4%. Alva Ferdinand, della Texas A & M University School of Public Health, ha commentato: “Mentre le nuove leggi che mirano a frenare la guida distratta possono sembrare troppo rigide, hanno dimostrato di ridurre morti, lesioni gravi e minori a seguito di incidenti automobilistici”. Lo studio non dimostra se o in che modo i divieti agli sms potrebbero aver migliorato il comportamento dei driver. Gli studiosi non hanno dati certi sul numero di ingressi al pronto soccorso dovuti ai messaggi. Certo che la ricerca conferma quanto già sappiamo sulla pericolosità dello smartphone alla guida.

NUOVI SCENARI

Le distrazioni alla guida dovute allo smartphone non sono legate soltanto agli sms. Gli automobilisti dovrebbero assolutamente evitare di utilizzare il cellulare alla guida. Ad esempio anche impostare percorsi GPS, scattare foto e in generale tutte le attività accessibili dal cellulare sono pericolose in viaggio. In questa direzione molti Stati americani prevedono sanzioni anche soltanto per il fatto che gli automobilisti siano sorpresi con il telefono in mano. Dove previste queste misure hanno portato ad un calo dell’8% nel numero di ricoveri in pronto soccorso a seguito di incidenti. Numeri ulteriormente positivi per gli Stati che hanno previsto sanzioni più dure per gli automobilisti alle prime armi. In questi casi la riduzione è stata del 40%. Necessario ricordare che i telefoni cellulari sono solo una delle cause di incidente. Interessante un’altro studio made in Usa che lega l’aumento dei morti alla guida a quello dei limiti di velocità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-Gap, come funziona la ricarica mobile per auto elettriche?

Bollo auto: condono per chi non l’ha pagato dal 2000 al 2010

In Italia la prima auto si possiede a 22 anni e per il 66% è usata