[VIDEO] Mercedes C 350e in difficoltà nel test dell'alce

Una rivista svedese già nota per queste prove mette in discussione la sicurezza delle auto a batteria nel test dell'alce. Mercedes Benz si difende

26 ottobre 2015 - 17:59

La rivista svedese “Teknikens Värld” ha messo alla prova la nuova Mercedes-Benz C350e nell'ormai famoso “test dell'alce”. In questo articolo vi mostriamo, con un video, quale reazione ha avuto la vettura tedesca durante questo “esercizio di abilità e sicurezza”, in cui un'automobile dovrebbe uscire fuori dal percorso a ostacoli senza mai mettere a rischio il guidatore (e relativi passeggeri) con reazioni improvvise di perdita del controllo.

IL TEST – Questa prova, che in svedese prende il nome di “algtest”, è praticata per mettere in evidenza l'abilità e quindi la stabilità di un'automobile durante una serie ripetuta di sterzate brusche e decise (in questa fase una Hyundai i30 ha rotto lo sterzo), effettuate per evitare degli ostacoli che improvvisamente potrebbero comparire davanti a un veicolo in marcia. La prova viene condotta su una superficie asciutta, lungo la quale viene organizzato un percorso delimitato da coni stradali disposti a S, che rappresentano l'ostacolo da scartare, la strada e i suoi margini. Il veicolo affronta il percorso a pieno carico, quindi con tutti i posti occupati e con dei pesi nel bagagliaio sino a raggiungere il massimo carico ammesso. Una volta partito, giunto in prossimità dell'ostacolo, il guidatore deve sterzare bruscamente verso la corsia di marcia opposta (per evitare l'ostacolo), poi deve sterzare nuovamente nel verso opposto per rientrare immediatamente nella corsia di marcia iniziale ed evitare i veicoli che sopraggiungono nel senso contrario (immaginando una situazione reale di traffico). La prova viene ripetuta ogni volta aumentando la velocità, finché l'auto non perde l'aderenza e manifestando situazioni critiche di controllo. Guardate come si è comportata la Mercedes-Benz C350e nel video di seguito.

IL VIDEO – Tenendo bene a mente quanto appena spiegato, andiamo a descrivere (oltre che a guardare) il comportamento della Mercedes-Benz C350e alle prese con il “test dell'alce” (foto sotto, il percorso). Se la berlina tedesca dovesse incontrarne una sulla sua strada a una velocità di 72 km/h, le cose non si metterebbero bene. Infatti, a questa velocità, la C350e perde aderenza non appena il guidatore agisce deciso sul volante, impegnandosi in una manovra di sterzata repentina. Così il collaudore continua più volte fino ad abbassare a ogni passaggio la velocità di crociera; e bene, alla fine la Mercedes-Benz C350e lo supera a 64 km/h, quindi non a pieni voti. Proprio per questo motivo sono state poste alcune domande al Costruttore tedesco, il quale però sembra subito aver assunto la sua posizione difensiva.

LE IPOTESI – Lo abbiamo ripetuto più volte, non esiste automobile perfetta, dal momento che la perfezione “non è di questo mondo”; così come un test dell'alce non riuscito non può screditare la bontà di un'automobile. A quanto pare la rivista Teknikens Värld ha messo a dura prova molte vetture di alto “rango” (ha bocciato anche la Jeep Grand Cherokee), non bisogna ad esempio dimenticare ciò che è capitato nella stessa occasione lo scorso anno alla Porsche Macan o alla Ford Mondeo. Ad ogni modo, prima di tutto per una questione di sicurezza, la Mercedes dovrà prendere in considerazione quanto accaduto (come fatto in precedenza dalla Jeep). Di certo ha dato subito una giustificazione, dicendo che probabilmente la vettura impegnata nel test aveva pneumatici con bassa pressione. In Svezia non hanno dato molta credibilità a questa ipotesi, piuttosto si sono soffermati su altri aspetti, ovvero sul peso supplementare del pacco batterie, che aggiunge più di 100 kg, oppure sulla taratura delle sospensioni pneumatiche, forse troppo morbide e dolci nella modalità Confort (ammesso che la prova si sia svolta in questa modalità). Certo che sia la Mercedes che la rivista svedese avrebbero potuto organizzare un test con una C350 non ibrida, quanto meno per verificare se il problema poteva realmente venire dall'aggravio di peso del pacco batterie, ma comunque la Casa tedesca ha subito detto che durante il test dell'alce effettuato  “in casa” la C350e non ha riscontrato alcun problema. Ne sapremo sicuramente di più nei prossimi giorni e allora scopriremo quali fattori hanno inciso sulla cattiva prestazione della berlina tedesca.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa