USA. Altro che fine del diesel, dal 2018 sarà dura anche per le elettriche

La California chiuderà i rubinetti ai fondi per le auto green: le Case lanciano l'allarme sulle difficoltà annunciate dall'AD di FCA

29 giugno 2016 - 13:31

A partire dal 2018 negli USA potrebbero crollare le normative che favoriscono la vendita di auto elettriche ed ibride, fattore che ha permesso la messa su strada di circa 150.000 veicoli a basso o nullo impatto ambientale in California secondo latimes.com. Nel fondo da destinare alla riduzione delle emissioni, però, altri 1.4 miliardi di dollari.

IL FONDO AMBIENTALE In California le regolamentazioni sulla media di emissioni di tutta la gamma che ogni brand ha dovuto rispettare hanno forzato le Case stesse allo sviluppo di auto a basso impatto ambientale: elettriche pure così come ibride plug-in perlopiù, tanto che Fiat propone la 500 elettrica esclusivamente in questo stato (leggi della Fiat 500e venduta in California), anche se l'AD di FCA Sergio Marchionne non ha mai creduto in questo genere di politica (leggi le dichiarazioni di Marchionne sulle perdite dovute alla vendita di ogni 500 elettrica). A supporto di queste regolamentazioni c'è stato un fondo a disposizione di tutti i privati che hanno acquistato un'auto a ridotte emissioni, che ha permesso un grande incentivo così come le Golden State rules hanno permesso la vendita di un numero vicino ai 3 milioni di auto negli stati di New York, New Jersey, Massachusetts e Maryland, secondo Autoblog.com. Questo fondo si autoalimentava grazie alla vendita di una sorta di “pacchetti di emissioni” da 1 tonnellata comprati dalle aziende, ma l'ultima asta per i permessi non ha quasi prodotto guadagni.

DAL 2018 MENO FONDI A DISPOSIZIONE Nonostante il fondo abbia, in California, a disposizione ancora 1.4 miliardi di dollari come residuo dello scorso anno, durante il quale governatore e legislatori non hanno trovato un punto d'incontro su come spenderli, gli incentivi stanziati per agevolare l'acquisto di auto a basso impatto ambientale verranno tagliati entro il 2018, a causa di un ulteriore accordo non trovato tra le parti chiamate in causa per decidere. Tra i traguardi raggiunti da questo programma, nato nel 2009, ci sono l'aver reso possibile l'acquisto di 33.000 Chevrolet Volt e Spark, 29.000 Nissan Leaf e 25,000 Tesla secondo latimes.com, con incentivi fino a 6.500 dollari per auto, che in un caso particolare sono arrivati addirittura a 13.500 dollari.

UNA STRETTA SULLE EMISSIONI Proprio a partire dal 2018 la CARB, California Air Resources Board, agenzia che si occupa di regolamentare le emissioni, darà un'ulteriore stretta ai livelli consentiti. I Costruttori hanno però cominciato a protestare, poiché da un lato saranno vessati dal dover abbattere ancora di più le emissioni media della propria gamma, dall'altro non potranno ottenere gli incentivi dalla vendita di modelli ibridi o elettrici (fattore che ha incentivato a sua volta proprio lo sviluppo di tali tecnologie).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ztl Padova: orari, mappa e permessi

Viadotto A6 riapre

Viadotto A6 riapre in tempi record, ma la tratta resta a rischio

Global Road Safety : -50% di vittime stradali entro il 2030