Totti: ma tuo figlio lo ami davvero? Usa il seggiolino!

Er Pupone Totti non usa la cintura e trasporta Er Pupino senza seggiolino. Un altro cattivo esempio del Capitano

14 marzo 2016 - 11:00

Il giocatore della Roma Francesco Totti è un recidivo. Già nel 2013 venne beccato alla guida senza cintura da Quattroruote. Adesso, all'uscita dalla clinica dove la moglie Ilary Blasi ha appena dato alla luce una bimba, è stato pizzicato di nuovo senza cintura di sicurezza, come se per i calciatori fosse possibile circolare non rispettando il Codice della Strada. Se davvero venisse applicata la legge, ci sarebbero ben due multe; e se l'infrazione fosse commessa nel biennio scatterebbe la sospensione della patente. Ma al di là della cintura del Capitano (detto anche Er Pupone), c'è un altro problema, ancora più grave.

PERICOLOSISSIMO – Mentre Totti guidava senza cintura, un altro dei suoi tre figli era seduto accanto, in auto. Senza seggiolino (già di per sé infrazione gravissima) e comunque senza cintura. Che non basta, perché per un bimbo così piccino serve il seggiolino: qui potete trovare la guida di SicurAUTO.it, utile sia per Totti sia per qualsiasi altro genitore che vuole informarsi. Ne va della sicurezza dei bimbi, oltreché della patente e del portafogli.

NUMERI DA PAURA – E usare il seggiolino (con cintura) non è sufficiente. Il fatto è che, secondo recenti indagini, circa la metà dei papà e delle mamme monta il seggiolino nel modo errato perché la cintura di sicurezza è difficoltosa da manovrare nonostante lo sforzo dei produttori di seggiolini. Qui trovate tutto quello che vi serve per tutelare i vostri bambini. È bene ricordare che i seggiolini possono essere sistemati davanti, posizionati però contromano per il gruppo 0+, dopo aver preventivamente disattivato l'eventuale airbag passeggero presente. Da riattivare in seguito. Cosa succede se il bambino non è allacciato nel seggiolino?

VIDEO ESPLICITO – Se le parole non sono abbastanza, se qualcuno si ritiene al di sopra delle leggi della fisica, forse il video in basso può indurre alla riflessione: il “volo” che fa il piccino in caso di urto frontale mette i brividi. Concludiamo con un'informazione in più. Il posto migliore per trasportare il bambino è quello posteriore centrale, ma solo nel caso in cui l'auto sia dotata della cintura a tre punti (rara nelle macchine di alcuni anni fa). Diversamente, il posto più sicuro e comodo per il piccino è quello posteriore lato marciapiede. Molti genitori tuttavia preferiscono trasportare il bimbo accanto a sé sul sedile anteriore. Questa è una scelta permessa, magari per tenere sotto controllo il bebé durante il viaggio. E per quanto riguarda la scelta del seggiolino, se non si hanno le disponibilità economiche di un calciatore, non è necessario spendere grosse cifre: non sempre il più caro è il migliore (vedi qui).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?