Torino, blocchi traffico 2018: guida alle nuove regole e stop alle Euro5

Nuovi blocchi al traffico a Torino, dove il Comune ha introdotto fino a marzo 2018 nuove regole. Ecco quali auto possono circolare e dove

21 febbraio 2018 - 12:57

Circolare nell'area metropolitana di Torino è sempre sarà più difficile per molti pendolari che viaggiano a bordo della propria auto per via delle nuove regole istituite con i blocchi al traffico validi fino a marzo 2018. La novità più importante riguarda le auto diesel Euro5 immatricolate fino al 1 gennaio 2013, le fasce orarie e le modalità con cui saranno rilevati i valori di emissioni di particolato.  I livelli di PM10 rilevati dalle centraline dell'ARPA non saranno più rilevati tutti i giorni ma due volte la settimana, il lunedì e il venerdì, quindi i livelli di allerta saranno attivati dal venerdì o dal martedì. Ecco la guida dettagliata sui blocchi al traffico 2018 a Torino, quando e quali auto possono circolare in base alla fascia gialla, viola o rossa dei blocchi al traffico.

NUOVE REGOLE SU MISURAZIONI E BLOCCHI I blocchi al traffico sul territorio comunale di Torino scatteranno al raggiungimento delle soglie di criticità gialla, rossa o viola in base alle tabelle allegate qui sotto e  in caso di attivazione dei blocchi, lo stop a tutte o a specifiche categorie di auto sarà valido tutti i giorni (festivi compresi) fino al 31 marzo 2018. Le centraline per il rilevamento del particolato nell'aria PM10 dell'ARPA delle postazioni Rebaudengo, Lingotto, Beinasco e Rubino (i supporto alle prime tre) misureranno due volte a settimana il valore in situazioni di non criticità e in caso di attivazione saranno sospesi solo se per due giorni consecutivi, le concentrazioni di PM10 scenderanno al di sotto del valore limite giornaliero di 50 mcg/m³ (come stabilisce l'Ordinanza 92 del 27/10/2017). Vediamo di seguito quando scattano i blocchi al traffico a Torino e per quali auto in base ai limiti di sforamento.

ZTL ED EURO 0, 1, 2 Le Aree ZTL restano interdette domenica 25 febbraio 2018 dalle ore 10 alle ore 18 per tutti i veicoli privati, indistintamente se siano per il trasporto di persone o merci. Le auto Euro0 benzina, Gpl o Metano e diesel Euro 2 o inferiore restano ferme dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. Per i veicoli adibiti al trasporto merci a benzina Euro0 o diesel Euro 2 o inferiore invece il blocco al traffico è valido dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie 8:30-14 e 16-19.

ALLERTA GIALLA Dopo 4 giorni di sforamenti continui della soglia di 50 mcg/m³ scatta il blocco al traffico dei veicoli nella fascia gialla. Restano fermi tutti i veicoli dal lunedì al venerdì – festivi inclusi – dalle 8 alle 19 nelle categorie Euro 0 benzina, Gpl e Metano e le auto diesle Euro4 o precedenti per trasporto persone. Il Blocco dei veicoli trasporto merci benzina Euro0 e diesel Euro4 o precedenti viene scaglionato in settimana (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00) e nel weekend (sabato e festivi dalle ore 8.30 alle 15.00 e dalle 17.00 alle 19.00).

ALLERTA ROSSA Se la soglia di PM10 a 50 mcg/m³  viene superata per 10 giorni consecutivi, i blocchi al traffico della fascia gialla si estendono anche a tutte le auto diesel Euro5 (più sotto trovi una spiegazione del perché il Comune ha deciso di bloccarle).

ALLERTA VIOLA La situazione più critica per la qualità dell'aria e della mobilità a Torino si avrà se la soglia di  50 mcg/m³ dovesse venire superata per 20 giorni consecutivi, in tal caso tutti i veicoli, indistintamente dalla classe di inquinamento ambientale resteranno fermi tutti i giorni dalle 8 alle 19 per il trasporto di persone e dalle ore 8.30 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00 per il trasporto di merci.

LE AUTO ESENTATE DAI BLOCCHI AL TRAFFICO A TORINO Le auto che invece possono circolare anche durante i blocchi al traffico sono:

  • auto ibride con motore elettrico o a idrogeno;
  • auto bifuel a Gpl o Metano tranne Euro0;
  • auto e mezzi adibiti alla rimozione forzata, al soccorso e in dotazione alle forze di polizia;
  • taxi, autobus e veicoli a noleggio con o senza conducente;
  • auto del carsharing;
  • auto categoria M1 omologate per almeno 4 passeggeri con almeno 2 persone a bordo (carpooling);
  • altre categorie specifiche di veicoli esentati di blocchi al traffico 2018 a Torino si possono consultare qui

In allegato in fondo all'articolo invece potete scaricare la mappa in pdf delle strade esentate dai blocchi al traffico che si possono percorrere.

PERCHE' LO STOP ALLE DIESEL EURO5 Il Comune di Torino sulla pagina in cui informa  dei blocchi al traffico 2018 motiva lo stop delle auto diesel Euro 5 più recenti, magari acquistati proprio per mettersi al riparo da limitazioni all'uso: “Le limitazioni del traffico emergenziali sono concentrate sui veicoli diesel, poiché tali veicoli sono i maggiori responsabili delle emissioni inquinanti, soprattutto di micropolveri e biossido di azoto, tanto più che l'IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, che è parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità) ha classificato i gas di scarico da motori diesel nel gruppo 1, sostanze cancerogene certe per l'uomo, modificando la precedente classificazione che li inseriva nel gruppo 2B, ossia possibili cancerogeni. I provvedimenti riguardano anche i veicoli diesel Euro 5 perché questa categoria di veicoli, pur avendo emissioni di micropolveri inferiori a quelle delle categorie precedenti, è caratterizzata da elevate emissioni di NOx, che rappresentano i principali precursori della componente secondaria del particolato.” Maggiori dettagli e informazioni potete trovarle sul portale del Comune di Torino.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Nuova Nissan Micra 2019: per l’Italia arriva la versione GPL

Semaforo rosso: multa con T-Red valida anche senza omologazione

Kia HabaNiro: EV a guida autonoma vicina alla produzione in serie