TomTom lancia Driver of the Year e incorona i guidatori più sicuri d'Europa

Per i professionisti che lavorano con auto e camion TomTom lancia Driver of the Year, che vuole sensibilizzare verso una guida più sicura

12 aprile 2017 - 13:01

In tema di sicurezza stradale e prevenzione degli incidenti c'è TomTom Telematics che cerca di giocare un ruolo principale, cercando di spingere i professionisti che guidano auto o camion per lavoro ad adottare uno stile di guida più pulito e sicuro. Il programma è aperto a chiunque rientri nelle categorie di guida, che può iscriversi a Driver of the Year e confrontare il proprio stile di guida con quello di tutti i partecipanti. Il più virtuoso tra essi verrà poi premiato a Barcellona.

UNO STILE DI GUIDA SICURO I comportamenti errati alla guida sono una delle principali cause che portano agli incidenti stradali. Basti pensare a manovre repentine e non opportunamente segnalate, che possono avviare una catena di eventi con un epilogo nefasto, oppure all'utilizzo di smartphone alla guida (leggi di come i giovani siano troppo abituati ad usare il telefono alla guida), un comportamento non idoneo che diventa sempre più diffuso a causa dell'importanza che stanno assumendo i dispositivi mobili nelle nostre vite. TomTom Telematics ha cercato di dare un messaggio positivo agli utenti della strada, con il concorso Driver of the Year (noi consigliamo a tutti anche di prendere parte ad un corso di guida sicura, leggi quali sono attivi e disponibili).

LE FASI DEL CONCORSO Chiunque lavori direttamente alla guida di un mezzo di trasporto, sia esso un'auto, un veicolo commerciale leggero oppure un camion può iscriversi al programma Driver of the Year indetto dalla TomTom Telematics, scegliendo ovviamente la propria categoria di appartenenza. Attraverso il sistema gestionale delle flotte TomTom WEBFLEET, proprietario della stessa azienda, ogni guidatore avrà un profilo sul quale verranno registrate le performance di guida: più guida in modo sicuro, rispettando i limiti e non distraendosi, più ottiene un punteggio che può farlo qualificare per la finale (leggi anche di TomTom Curfer, che aiuta a risparmiare carburante durante la guida). I 10 migliori drivers, selezionati tra i 14 paesi verso i quali è indirizzato il concorso, si sfideranno nella manche finale, sul circuito di Catalogna, a Barcellona, il prossimo 21 Ottobre.

UN MESSAGGIO CHIARO Dietro l'idea di concorso c'è la volontà di rendere intimamente capaci i drivers di guidare in modo sicuro ed efficiente. Le parole di Taco van der Leij, VP Marketing di TomTom Telematics, sono state sufficientemente chiare in merito: “questa competizione è stata ideata con l'obiettivo di far sì che la sicurezza dei conducenti rappresenti una priorità di estremo rilievo per le aziende europee, incoraggiando una gestione della flotta più efficiente anche in termini di costi. Si stima che gli incidenti stradali siano la causa di un quarto delle morti sul posto di lavoro in EU. I conducenti possono essere incoraggiati a guidare in modo più sicuro grazie ad un appropriato stile di guida, supporti tecnologici e formazione, e questo corrisponde anche ad una maggior efficienza in termini di consumo di carburante e di impatto ambientale. La nostra tecnologia OptiDrive 360 può aiutare le aziende ad affrontare queste esigenze e fornire preziose informazioni sul comportamento dei conducenti in tutta Europa”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?

Strisce blu Venezia

Strisce blu Venezia: mappa, orari e tariffe