Tesla Motors: il titolo vola, ma crolla il mito sulla qualità delle auto

Le Tesla Model X hanno troppi problemi, così i proprietari si lamentano. Tesla ridimensiona le dichiarazioni e punta sulla soddisfazione dei clienti

Tesla Motors: il titolo vola, ma crolla il mito sulla qualità delle auto
Dopo il grandissimo successo avuto durante l'avvio delle prenotazioni per la Tesla Model 3, che in poco tempo ha raggiunto le 400.000 prenotazioni, è il SUV elettrico Model X a far discutere i clienti: sarebbero troppi i problemi di affidabilità nonostante i richiami in corso. L'azienda ridimensiona tutto, ma intanto il titolo in borsa fa l'altalena.

I PROBLEMI ALLA MODEL X

L'azienda californiana Tesla fa ancora parlare di sé dopo la recente apertura delle prenotazioni della Model 3, auto per le masse che ha fatto registrare un boom di prenotazioni (leggi qui l'inizio delle prenotazioni e le politiche preferenziali di Elon Musk): stavolta è l'affidabilità della Model X ad essere chiamata in causa, e fa discutere non poco. Di recente il SUV elettrico è stato richiamato per dei problemi alla terza fila di sedili, risultata pericolosa in caso d'incidente e le cui riparazioni sono state affidate alla ditta interessata dalla produzione della slitta fallata (leggi qui tutti i particolari ed i numeri del richiamo), ma attualmente sono stesso i proprietari che cominciano a lamentare un sempre più crescente numero di problemi, che su un'auto da 138.000 dollari non dovrebbero affatto verificarsi.

PAROLA AGLI UTILIZZATORI

I proprietari delle Model X, secondo quanto afferma Consumer Reports, lamenterebbero sempre più problemi alle portiere Falcon Wings (ritenute pericolose in fase di progetto, leggi qui la bega tra Elon Musk ed il fornitore tedesco): in alcuni casi non si chiuderebbero bene, in altri avrebbero problemi ad aprirsi se non esclusivamente dall'interno. Addirittura, avrebbe dichiarato Michael Karpf, proprietario, una delle "ali" non avrebbe avvertito la presenza di una sporgenza durante l'apertura, andandoci rovinosamente ad urtare con conseguente danno alla carrozzeria esterna. Altri casi segnalati dalla stessa fonte parlerebbero di visioni distorte delle luci dovute al parabrezza eccessivamente piegato, che compromettere la sicurezza su strada non solo della stessa auto e dei suoi occupanti, ma anche degli altri utenti della strada. La risposta di Tesla non è tardata ad arrivare, una volta interpellata: l'azienda ha asserito che "nonostante abbiamo avuto problemi con le prime Model X costruite questi stessi problemi non sono largamente diffusi e stiamo provvedendo a risolvere velocemente ogni problema. Continueremo a farlo fino a quando ogni cliente non sarà soddisfatto. Questa è la ragione per la quale il 98% dei nostri clienti afferma che comprerà un'altra Tesla come auto futura".

IN ATTESA DELLA MODEL 3

Tali problemi di affidabilità sono attualmente bypassabili da Tesla con interventi mirati in officina, soprattutto perché i volumi di vendita non sono tali da mettere in crisi fornitori e rete di vendita. C'è però da sottolineare che qualora dovessero essere mantenuti tutti i preordini attualmente in coda per la Model 3, tali inconvenienti avrebbero come conseguenza un ritardo in linea di produzione (e quindi nelle consegne) o, ancora peggio, un collasso. Intanto il titolo di Tesla in borsa fa l'altalena a causa di questo susseguirsi di notizie positive e negative.

Pubblicato in Attualità il 20 Aprile 2016 | Autore: Claudio Anniciello


Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri