Telepass EU: un solo dispositivo per viaggiare in Europa

Il servizio di Telepass varca i confini, ora si potrà viaggiare liberamente sulle autostrade di quattro Paesi europei con un unico dispositivo

5 aprile 2018 - 12:52

La comodità del Telepass è indiscutibile, soprattutto in giornate da bollino nero permette di risparmiare tempo evitando le lunghe code ai caselli ad un prezzo tuttavia accettabile – qui le ultime sul traffico in Italia. Se prima era possibile sfruttare il servizio Telepass solamente in Italia oggi arriva un'importante novità: Telepass Eu permetterà di muoversi liberamente tra Italia, Francia, Spagna e Portogallo utilizzando sempre lo stesso dispositivo. La scelta dei Paesi deriva dall'accordo tra Telepass, i francesi di APRR/AREA e la spagnola Pagatelia, è un primo esperimento che se avrà buon esito permetterà al servizio di estendersi in tutta Europa.

UN SERVIZIO PER TUTTI In realtà il Telepass europeo è già disponibile da un anno per i mezzi pesanti, i veicoli con peso superiore alle 3,5 tonnellate potevano già viaggiare liberamente tra Italia, Francia, Belgio, Spagna, Polonia, Portogallo e Austria. Ad oggi sono più di 400.000 i mezzi pesanti dotati del dispositivo tradizionale, 140.00 quelli che già sfruttano la “variante europea”. Ora il servizio si estende anche ai veicoli leggeri, seppur con qualche piccola limitazione: il nuovo Telepass Europeo dedicato ai privati può essere richiesto solo se si è in possesso di vetture a 2 assi, alte meno di 3 metri e di peso inferiore alle 3,5 tonnellate.

COME AVERLO E QUANTO COSTA I clienti Telepass potranno avere il nuovo dispositivo richiedendo l'attivazione del servizio sul proprio contratto Telpass Family presso i Punto Blu della nostra rete autostradale; successivamente sarà possibile avere il dispositivo europeo semplicemente richiedendolo sul sito Telepass. Per chi non è ancora cliente sarà necessario sottoscrivere un contratto Telepass Family (1,26 euro al mese la tariffa base, 2,50 euro con Telepass Pay) e poi richiedere il dispositivo europeo. L'attivazione è di 6 euro, a cui vanno aggiunti 2,40 euro nei mesi in cui si passa da un Paese all'altro; la tariffa viene applicata per ogni singola Nazione ma Spagna e Portogallo sono considerati come un singolo Paese e prevedono quindi un solo pedaggio. Il funzionamento è quello tradizionale che tutti conosciamo, la sbarra si alzerà quando riconoscerà la presenza del dispositivo ed il pedaggio verrà addebitato sul conto corrente dell'utente.

ANCHE PER I PARCHEGGI Il pagamento del parcheggio è un problema comune a molti italiani, specie nelle grandi città (aiutati con le nostre guide) ma facilmente risolvibile tramite App – scopri qui come. Telepass offriva già una soluzione sotto questo punto di vista mettendo a disposizione un servizio per il pagamento dei parcheggi nelle principali città italiane, ora anche questa “scorciatoia” diventa internazionale: il Telepass europeo raggiunge altri 400 parcheggi nelle città dei Paesi coperti, tra cui quelli di Parigi, Madrid e Barcellona.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piste ciclabili ciclisti

Piste ciclabili: i ciclisti sono obbligati a percorrerle?

5 rischi quotidiani in strada che la guida autonoma (forse) cancellerà

Droga-test al volante: oltre l’80% dei conducenti mente ai controlli