Super Green Pass

Super Green Pass: quando entra in vigore, cosa prevede

In arrivo il Super Green Pass: quando entra in vigore e cosa prevede il nuovo meccanismo che limita la vita sociale alle persone non vaccinate

24 novembre 2021 - 23:30

Il preoccupante aumento dei contagi da Covid-19 verificatosi nelle ultime settimane, anche se con numeri inferiori rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ha convinto il Governo italiano a introdurre nuove misure per limitare la circolazione del virus. Misure che riguardano in gran parte solo le persone non vaccinate contro il Coronavirus mediante un utilizzo più restrittivo del Green Pass, che da dicembre diventerà un Super Green Pass (ufficialmente ‘Green Pass rafforzato’). Scopriamo quando entra in vigore il SGP e cosa prevede.

SUPER GREEN PASS: COSA PREVEDE

Il nuovo decreto-legge con “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali” è stato approvato dal Consiglio dei Ministri riunitosi il 24 novembre 2021 ed entrerà in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, in tempo per coprire dicembre e le festività natalizie. Le novità principali sono le seguenti:

– viene introdotto il Green Pass rafforzato o Super Green Pass che vale solo per coloro che si sono vaccinati o sono guariti dal Covid. Il nuovo certificato verde serve per accedere liberamente ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla e arancione, in particolare spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche. Nonché per spostarsi senza limitazioni tra città e regioni diverse;

– invece il Green Pass ottenibile attraverso il tampone (molecolare o rapido non fa differenza) resta in vigore ma solo in zona bianca. Inoltre il suo utilizzo viene esteso ad altri luoghi e attività come gli alberghi (comprese le relative attività di ristorazione), gli spogliatoi per l’attività sportiva compresa quella che si svolge all’aperto, il trasporto ferroviario regionale e interregionale e il trasporto pubblico locale.

Importante: in zona gialla e arancione l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto resterà tale anche con il Super Green Pass.

SUPER GREEN PASS: QUANDO ENTRA IN VIGORE

Quando entra in vigore il Super Green Pass? La certificazione valida solo per vaccinati e guariti sarà in funzione dal 6 dicembre 2021. Attenzione: pur essendo pensato per ‘aggirare’ le restrizioni in zona gialla e arancione, il SPG. al fine di proteggere  le festività di fine anno da una massiccia circolazione del virus, fino al 15 gennaio 2022 sarà applicato anche in zona bianca. Pertanto dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 il Green Pass con tampone non si potrà usare per accedere a gran parte delle attività sociali e ricreative.

Ricordiamo che al momento attuale tutte le regioni italiane sono in zona bianca (tranne alcuni territori che stanno subendo restrizioni in base a delle ordinanze locali). Tuttavia la situazione è in peggioramento e, salvo improbabili sorprese, il Friuli Venezia Giulia e la provincia autonoma di Bolzano dovrebbero passare in zona gialla a strettissimo giro di posta (la conferma si avrà venerdì 26 novembre). Altre regioni a rischio, anche se non imminente, sono Calabria, Lazio e Marche. Ma un po’ tutte osservano numeri in crescita. Qui spieghiamo meglio il meccanismo del passaggio tra le varie fasce a colori.

AUMENTO CONTAGI COVID: ALTRE POSSIBILI MISURE

A parte l’introduzione del Super Green Pass il Governo ha disposto ulteriori misure per frenare l’aumento dei contagi Covid che riguardano tutti i cittadini, anche i vaccinati e i guariti. Eccone alcune:

– la validità dei Green Pass, super e non, scende da 12 a 9 mesi;

– dal 15 dicembre 2021 l’obbligo di vaccinazione anti Covid, terza dose compresa, esteso anche al personale amministrativo della sanità, ai docenti e al personale amministrativo della scuola, ai militari, alle forze di polizia e al personale del soccorso pubblico;

– sempre dal 15 dicembre 2021 diventa obbligatoria la dose di richiamo (terza dose) per il personale sanitario e socio sanitario;

– dal 1° dicembre 2021 via libera alla terza dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 18 anni e ad almeno 5 mesi di distanza dalla seconda dose.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali: negli USA è record di vittime dal 2005

Parcheggio Malpensa terminal 1 e 2: costo e orari 2022

Multa zona traffico limitato: quanto costa?