Subaru Outback 2020: massima connettività e tanti Adas

La sesta generazione della cross country nipponica nasce su un piattaforma nuova di zecca. Ha infotainment con router incorporato e sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione

18 aprile 2019 - 16:48

Venticinque anni fa faceva il proprio esordio sul mercato la Subaru Outback. Portava con sé un nuovo concetto di auto. Aveva carrozzeria famigliare ma assetto rialzato ed evidenti protezioni. Fu la prima cross country della storia, era pensata per quelle famiglie che amavano il tempo libero in un epoca in cui SUV e crossover non erano ancora di gran moda. Oggi Subaru presenta la sesta generazione del modello, che resta fedele alle origini ma sa anche essere confortevole e al passo con i tempi.

UNA NUOVA PIATTAFORMA GLOBALE

La nuova Subaru Outback si caratterizza per un look più essenziale rispetto al precedente modello, per quanto nella parte inferiore del corpo vettura presenti ancora evidenti protezioni in plastica. L’auto nasce su una nuova piattaforma, quella Subaru Global Platform su cui sono nate le ultime Impreza e XV e che abbiamo annunciato già due anni fa. Grazie proprio al pianale di ultima generazione, più leggero ma anche più resistente alla torsione, l’auto dovrebbe garantire un comportamento dinamico più preciso. L’auto, però, mantiene una consistente altezza da terra di 22 centimetri per poter affrontare tanti tipi di sterrato senza troppo impaccio.

ABITACOLO ACCOGLIENTE

Dentro l’auto mostra uno stile che è ancora semplice, come da tradizione della Casa delle Pleiadi, ma ha materiali di qualità e assemblaggi precisi. Con l’allestimento al top dell’offerta, inoltre, l’auto mostra una grande cura del dettaglio, con sedili riscaldati e ventilati (anche dietro) con rivestimento impermeabile, i vetri più spessi per un migliore isolamento acustico.

UN TABLET IN CONSOLE

L’elemento che più coglie l’attenzione quando si sale a bordo è rappresentato dallo schermo dell’impianto di infotainment. Si tratta di un touchscreen da 11”6 posto in posizione verticale. Da quello si comanda un sistema che oltre ad essere compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Grazie alla presenza di un router wi-fi, permette sia di navigare in rete sia di ricevere aggiornamenti di software e di mappe in remoto. L’auto, pensata per essere usata in compagnia e all’aria aperta. Presenta anche 4 porte Usb e due prese a 12 Volt in grado di ricaricare anche un computer portatile.

SI ACCORGE SE SEI STANCO

La nuova Subaru Outback è dotata anche di numerose tecnologie di ausilio alla guida. Ha la frenata d’emergenza automatica, il monitoraggio dell’angolo cieco e il controllo del superamento involontario della carreggiata. Tutti questi dispositivi sono frutto della continua ricerca sulla sicurezza che portò Subaru ad introdurre l’Eyesight già nel 2012. Oltre a questo, grazie alla presenza di una telecamera ad infrarossi affogata all’interno della strumentazione, l’auto è in grado di riconoscere lo stato di stanchezza del conducente e di richiamarlo all’attenzione con spie e cicalini. La Subaru Outback debutterà sul mercato statunitense a fine 2019 e, dal 2020, sarà a listino anche in Europa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Passo carrabile

Voltura passo carrabile: come si richiede

Test Gomme Invernali 2020: 2 bocciati per lacune su asciutto

Auto incastrata in una strada stretta

Auto incastrata in una strada stretta: chi paga i danni?