Smart City Challenge: 50 milioni di dollari per lanciare i bus-robot

Il Dipartimento dei Trasporti USA ha assegnato a Columbus (USA) il premio tra 76 candidati a lanciare il sistema di trasporto urbano senza conducente

24 giugno 2016 - 12:31

Tra le 78 proposte arrivate al Dipartimento dei Trasporti americano è stata quella di Columbus, in Ohio, a vincere il progetto Smart City Challenge, con un programma di shuttle elettrici senza conducente che collegheranno diversi quartieri della città.

COLUMBUS VINCITRICE La città di Columbus ha presentato il piano di trasporti che ha stuzzicato di più i giudici del concorso Smart City Challenge, ideato per valutare nuove proposte di integrazione tecnologica nell'ambito del piano di trasporti cittadino. Il programma prevedeva la restrizione alle città con un numero di abitanti compreso tra 200 mila e 850 mila e sono state ben 78 le realtà che hanno aderito e presentato una propria idea: di queste solo in sette hanno partecipato alla finale e la città di Columbus si è aggiudicata il premio di 50 milioni di dollari, 40 messi a disposizione dal Dipartimento dei Trasporti stesso ed altri 10 milioni dalla società di investimento Vulcan.

IL PIANO DI TRASPORTI Con i soldi acquisiti, ai quali si sono aggiunti ulteriori 90 milioni di dollari che la città è riuscita a racimolare grazie a partner tecnologici, a Columbus dovranno impegnarsi per far partire il progetto esattamente com'è stato presentato: acquistare tre shuttle elettrici a guida autonoma e cominciare a far partire un collegamento tra il nuovo centro transiti e la zona commerciale, studiando anche un modello attraverso il quale non solo diminuire la congestione del traffico ma offrire anche una maggiore sicurezza nei trasporti in quartieri con alto tasso di mortalità infantile.

AUTOBUS A GUIDA AUTONOMA La possibilità di avere mezzi di trasporto che si guidano da soli non è remota ed ha trovato spazio in alcun progetti già da tempo (leggi dei bus senza conducente in UK a partire dal 2017), segno che in un futuro più o meno prossimo potremmo essere “portati a spasso” in modo intelligente. L'utilizzo di tali tecnologie potrebbe far interfacciare gli autobus tra loro e permettere una migliore gestione del traffico (leggi anche delle auto connesse di Toyota).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?