Porsche acquista azioni di Cetitec: specialista di software automotive

Porsche ha acquistato un consistente pacchetto azionario di Ceticec. Porterà alla nascita di una nuova architettura digitale pronta nel 2022

10 maggio 2019 - 10:33

Software ed elettronica stanno diventando sempre più importanti quando si parla di automobili. Le centraline gestiscono powertrain sempre più complessi. Schemi in cui sempre più spesso motori termici devono dialogare con unità elettriche di varia natura. E poi c’è l’infotainment, con connessioni di varia natura. Senza dimenticare la questione sicurezza e la guida autonoma. Con auto che ormai presentano anche decine di strumenti di rilevazione tra telecamere, infrarossi, radar e sensori di vario tipo. L’elettronica, insomma, è una componente chiave. In quest’ottica Porsche non sta certo a guardare. Oggi annuncia di aver acquistato un consistente pacchetto azionario della Cetitec. Si tratta di una società tedesca che proprio di software in campo automotive si occupa da quasi dieci anni.

LA NUOVA STRATEGIA CON VOLKSWAGEN

Con questa operazione Porsche si dice sicura di poter affrontare in modo corretto le sfide presenti e future in questo settore dell’industria automobilistica. E di poter dare il proprio apporto costruttivo alla costruzione di una nuova architettura elettronica end-to-end. Questa, a sua volta, si inserirà nel più grande progetto “E3” del Gruppo Volkswagen e che vedrà le prime applicazioni sulle auto a partire dal 2022. Quelle che proseguiranno sulla strada della rivoluzione elettrica che sarà aperta dalla Porsche Taycan. Il nuovo progetto mira a prendere il controllo di tutto il processo di progettazione dei nuovi software che saranno presenti sulle auto. Gestirà direttamente la realizzazione di diverse applicazioni, la gestione del dialogo tra esse, i processi di verifica e di diagnostica.

UNA COLLABORAZIONE DI LUNGA DURATA

Porsche e Cetitec collaborano in realtà da lungo tempo. Ma la nuova partnership, con l’ingresso di Porsche nella società, serve a stabilire un rapporto più stretto. Sarà la chiave per lo sviluppo di soluzioni specifiche in tempi più brevi, e con maggiore possibilità di personalizzazione. Anche da qui, secondo i vertici della Casa di Stoccarda, si costruisce un modello aziendale sempre più competitivo nei confronti di un mercato in forte evoluzione.

LA SPINTA VERSO L’INNOVAZIONE

Dello stesso avviso è anche Thomas Keicher, figura di vertice della Cetitec, che ha detto che “con Porsche come azionista si riuscirà a capire meglio i bisogni della Casa in termini di software, con il vantaggio di sviluppare prodotti sempre migliori e sempre più innovativi. Abbiamo di fronte una grande opportunità di crescita e siamo certi che il lavoro con Porsche ci permetterà di realizzare in tempi brevi software che daranno un contributo fondamentale sia in termini di user experience sia, soprattutto, di sicurezza”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete