Seggiolini auto pericolosi: Recaro richiama 173 mila prodotti negli USA

Alla base del richiamo volontario negli USA dei seggiolini per bambini Recaro ci sarebbe l'elevato rischio di ferimenti in caso d'incidente

21 settembre 2015 - 11:38

I richiami auto sono di solito legati ad alcune parti del veicolo o di natura meccanica, ma quando si tratta della sicurezza dei bambini la faccenda si fa più seria. E' il caso di alcuni seggiolini auto bambini (qui la nostra guida completa) prodotti da Recaro che negli Stati Uniti sono stati richiamati proprio dal costruttore stesso. A cosa sono dovuti? Quali sono i rischi che possono sorgere? Andiamo ad approfondire l'argomento per fare chiarezza.

RISCHI E NUMERI – L'azienda Recaro Child Safety LLC ha annunciato da poco un richiamo di prodotto volontario dei suoi modelli di seggiolini auto bambini ProRIDE e Performance RIDE. Durante i test di prova dei prodotti condotti insieme alla NHTSA (National Highway Transportation Safety Administration), l'amministrazione per la sicurezza stradale negli Stati Uniti, è stato riscontrato che una piccola sezione di alcune scocche dei modelli ProRIDE e Performance RIDE potrebbe essere soggetta a rotture o distaccamento dalla scocca principale in caso di potenziale incidente stradale. Questo richiamo riguarda ben 173.063 modelli ProRIDE e Performance RIDE tutti costruiti prima del 9 giugno 2015.

LA SPIEGAZIONE – La rottura della scocca potrebbe avvenire quando il sistema di ritenuta per bambini viene rivolto in avanti, presenta la cinghia dell'imbracatura superiore attaccata e viene utilizzato con un bambino con peso superiore ai 23 kg. Sebbene al momento in cui scriviamo non siano stati riportati eventuali danni legati a questa problematica, i sistemi di ritenuta non sono conformi alla normativa numero 213 “Child Restraints Systems” (sistemi di ritenuta per bambini) del Federal Motor Vehicle Safety Standard. Questa inadempienza si riferisce agli standard secondo i quali nessun elemento del seggiolino auto per bambini può rompersi o disconnettersi – pur non intenzionalmente – in fase di test. Il presidente di Recaro Child Safety, John Riedl, ha sottolineato che il brand è orgoglioso di offrire i migliori prodotti e servizi ai suoi clienti e ai loro bambini, concentrandosi sulla sicurezza e sulla protezione. Nonostante non sia stato segnalato nessun incidente a riguardo, Recaro sta prendendo in mano la situazione velocemente continuerà ad agire insieme alla NHTSA per aggiustare questo problema.

I PROVVEDIMENTI DA PRENDERE – Se ci seguite dal Nord America – per il momento non ci è stato segnalato il problema in Europa – e volete sapere quali sono i modelli affetti da questi richiami ecco i numeri dei modelli: i seggiolini ProRIDE 332.01 di tutte le colorazioni (AK21, KAEC, KAEG, KK91, MC11, MJ15, QA56, QA9N, QQ11, QQ14, and QQ95), costruiti dal 9 aprile 2010 al 9 giugno 2015 e i Performance RIDE 333.01 di tutte le colorazioni (CHIL, HABB, HAZE, JEBB, JETT, KNGT, MABB, MARI, MNGT, PLUM, PLBB, REBB, SLBB, REDD, ROBB, ROSE, SABB, SAPH, SLTE, VIBB, VIBE), costruiti dal 15 gennaio 2013 al 9 giugno 2015. Recaro contatterà tutti i suoi clienti registrati per informarli su come rendere più sicuri i sistemi di ritenuta. Per maggiori delucidazioni, potete contattare direttamente il costruttore al numero 1-866-628-4750 o per mail a recarorecall@m-s-s.com. Vi invitiamo infine a consultare i nostri test seggiolini auto 2015 per conoscere quali sono i modelli di seggiolini auto più o meno sicuri per i vostri bambini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incentivi auto Lombardia 2021

Incentivi auto Lombardia 2021: fino a 8.000 euro con rottamazione

ASPI nuove colonnine di ricarica

ASPI: 400 nuove colonnine di ricarica da febbraio 2021

Tempi di guida e riposo degli autisti

Tempi di guida e riposo degli autisti di autobus extraurbani