Principe Filippo beccato ancora senza cintura dopo il grave incidente

La guida irresponsabile dell'anziano Principe Filippo spaventa gli inglesi, ma torna al volante senza cinture nonostante l'ammonizione della Polizia

21 gennaio 2019 - 13:45

Il lupo perde il pelo ma non il vizio, un proverbio che si presta ai contorni della vicenda di cui si è reso protagonista il Principe Filippo di Edimburgo, noto per la sua caparbia volontà di scorrazzare in autonomia al volante di grossi SUV nonostante la veneranda età di 97 anni, senza cinture di sicurezza. Un vizio ben radicato anche in Italia da non destare novità, se non fosse che il marito della Regina Elisabetta II solo qualche giorno fa è stato protagonista di un grosso incidente in cui sono state coinvolte 2 donne e un bambino di pochi mesi, per fortuna senza conseguenze. Pensate sia valsa a qualcosa la strigliata della Polizia al reale? La cosa non è passata inosservata agli occhi degli inglesi che reclamano un trattamento più convincente.

PERICOLO “REALE” Solo qualche giorno fa il Principe di Edimburgo è uscito con qualche graffio dalla collisione della sua Range Rover che nell'impatto si è capovolta contro una Kia. Il bilancio fortunatamente conta solo lievi escoriazioni e una frattura al polso per le due donne, senza conseguenze per il bambino che sedeva sul sedile posteriore. L'eco della vicenda però riporta alla luce l'inosservanza del Duca alle basilari norme del codice della Strada e ne è la dimostrazione il fatto che dopo poche ore dall'incidente è stato immortalato nuovamente al volante di una Land Rover Freelander nella tenuta reale di Sandringham, nel Norfolk, senza cintura di sicurezza, con totale disinteresse per la sicurezza propria e altrui, almeno stando alle dichiarazioni delle donne coinvolte nell'incidente.

SICUREZZA SOTTOVALUTATA “Sono fortunata a essere ancora viva e lui non si è neanche scusato. – ha dichiarato ai giornali la donna che si è fratturata il polso, parlando del Principe Filippo –  È stato un momento traumatico e doloroso, mi sarei aspettata di più dalla famiglia reale”. Il reale infatti avrebbe inviato un messaggio stringato tramite un agente di polizia alle due donne, ma secondo le destinatarie niente a che vedere con una parvenza di scuse o ammissioni di responsabilità.

IL PRINCIPE ASCOLTERA' LA POLIZIA? Sulle responsabilità infatti (l'auto usciva da un viale della tenuta reale e stava immettendosi sulla strada) la Polizia del Norfolk non ha dubbi: “secondo la procedura abituale che riguarda le collisioni in cui ci sono feriti, l'incidente sarà oggetto di un'indagine e verranno prese tutte le misure appropriate” e ha aggiunto dopo aver visto che il Principe è tornato al volante senza allacciare la cintura, che sono stati dati dei consigli appropriati, come protocollo standard quando la Polizia visiona immagini di infrazioni, non potendo procedere con la contestazione immediata dell'infrazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Airbag difettosi ZF-TRW: l’indagine USA riguarda oltre 12 milioni di auto

Le auto connesse non potranno fare a meno di Amazon

La benzina supera 2 euro/l in autostrada, aumenti anche alle pompe bianche