Porsche Panamera Sport Turismo: Venceslas Monzini la spiega così

In un'intervista che abbiamo fatto a Venceslas Monzini durante il Salone di Ginevra 2017 ci ha mostrato cos'è Porsche Panamera Sport Turismo

13 marzo 2017 - 9:00

Sotto i riflettori del Salone di Ginevra 2017 Porsche ha lanciato una novità assoluta: la Porsche Panamera Sport Turismo (leggi qui tutte le novità che sono arrivate al Salone di Ginevra 2017 nel nostro speciale dedicato al salone). Abbiamo intervistato direttamente Venceslas Monzini, PR di Porsche Italia, che ci ha spiegato come questa nuova concezione di ammiraglia rompa nettamente gli schemi che il brand di Zuffenhausen ha usato finora. Molteplici sono le novità che porta in campo questa nuova concezione di Panamera, che apre direttamente un segmento a se stante e nel quale non sono previsti competitors direttamente, sempre con un occhio che guarda parallelamente alle prestazioni ed alle aspettative della clientela.

PORSCHE PANAMERA SPORT TURISMO Senza ombra di dubbio Porsche ha lanciato al Salone di Ginevra 2017 un modello che rompe completamente con quello fatto dagli albori ad oggi. Porsche Panamera Sport Turismo ha dismesso le vesti di una berlina di rappresentanza per indossare quelli di una shooting brake dal carattere sportivo e dominante (leggi della nuova Porsche Panamera Sport Turismo presentata al Salone di Ginevra 2017). Non solo per la prima volta siamo avanti ad una Panamera omologata per trasportare cinque persone, quindi in seconda fila i posti non sono più due secchi bensì tre, ma addirittura è nato con essa uno spoiler adattivo posizionato sopra al lunotto: in base alla modalità di guida selezionata si ha una diversa inclinazione dell'ala mobile, che può generare più carico quando richiesto ed attaccare il posteriore dell'auto a terra. Venceslas Monzini, PR di Porsche Italia, ci ha raccontato la nuova versione di Panamera direttamente allo stand Porsche a Ginevra.

Con questa Sport Turismo la Porsche raggiunge una fetta di mercato che in precedenza non era contemplata. Quali saranno i diretti competitor di quest'auto e quale sarà il cliente tipo?

Diretti competitor non ci sono, perché con questa Sport Turismo abbiamo lanciato proprio una nuova tendenza all'interno del segmento premium. Questa è una rottura netta di Porsche, che assume le connotazioni di una shooting brake, con un cliente che è quello interessato ad usufruire della performance nel DNA di Porsche ma vuole anche avere un'auto versatile e pratica. In più questa è una macchina omologata per cinque persone, con il posto dietro al centro che non esisteva fino ad oggi sulla Panamera berlina (ma se ne può chiedere la rimozione per riottenere soli due sedili e maggiore spazio per le spalle di chi siede in seconda fila, ndr). A questo poi si somma che abbiamo aggiunto ulteriori 120 litri di volume del bagagliaio, abbiamo abbassato la soglia di carico e reso le operazioni di carico nettamente più facili per gli eventuali bagagli della famiglia. E' lecito chiedersi perché non prendere un SUV, ma è meglio sottolineare che sono due cose ben distinte: la Panamera è per chi vuole un'auto comoda ma allo stesso tempo capace di prestazioni importanti, con un telaio da sportiva dato che con questa abbiamo mantenuto gli stessi standard che abbiamo sulle 911. Siamo poi pionieri con l'alettone mobile al di sopra del lunotto e regolabile su tre livelli, gestito in base alla velocità ed alle impostazioni di guida.

Panamera berlina: la novità qui a Ginevra interessa l'ibrido. Altissime prestazioni con consumi contenuti?

Abbiamo due motori ibridi, un motore da 462 cavalli e la novità di questo salone, l'ibrido combinato al nostro famoso V8 turbo: 550 cavalli dal motore benzina più 136 aggiunti dall'elettrico. Con questo motore facciamo vedere che possiamo offrire davvero una scelta per qualsiasi tipo di cliente, anche perché nel DNA di Porsche ci sono le alte prestazioni oltre che un occhio alla riduzione di consumi ed emissioni. Con il motore elettrico hai poi più coppia: sulla Turbo S E-Hybrid hai 850 Nm, scatta da 0 a 100 km/h in poco più di tre secondi, un risultato niente male considerando il peso importante dell'auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP