Pneumatici cinesi: i nuovi dazi UE per i produttori fino a 61 euro

Pneumatici cinesi: i nuovi dazi UE per i produttori fino a 61 euro

Dal 9 luglio 2023 scatteranno i nuovi dazi sulle importazioni di pneumatici cinesi se i produttori non faranno nuovamente ricorso

17 Gennaio 2023 - 10:46

La Commissione europea ha pubblicato i nuovi importi dei dazi applicati agli pneumatici cinesi importati in Europa. La diatriba legale tra l’associazione che rappresenta i produttori cinesi di pneumatici e la Commissione UE è arrivata sino al Tribunale dell’Unione Europea. Dopo la sospensione del provvedimento europeo, la Commissione ha ricalcolato i dazi sulle importazioni di pneumatici per autobus e autocarri in Europa. Ecco quanto pagheranno i produttori cinesi per l’importazione di ogni pneumatico in Europa.

PRODUTTORI CINESI CONTRO I DAZI IN EUROPA

La controversia tra l’Europa e la Cina che si è consumata sulle importazioni di pneumatici per autobus e mezzi pesanti è giunta a un nuovo capitolo. I produttori cinesi di pneumatici avevano obiettato alla Commissione europea errori di valutazione nel calcolo dei prezzi delle gomme cinesi importate. Un altro aspetto che non è passato in sentina è stata anche l’accusa di aver impedito ai produttori interessati l’accesso alle informazioni emerse dall’indagine europea. Da questo ne è derivata una sospensione dei dazi come abbiamo anticipato in questo articolo e ora la Commissione ha comunicato i nuovi importi, come riporta PneusNews, il magazine specializzato in pneumatici.

NUOVI DAZI SU IMPORTAZIONI PNEUMATICI CINESI RICALCOLATI DALLA COMMISSIONE UE

Secondo le cifre pubblicate dall’Associazione Tedesca di Vulcanizzatori (BRV), i dazi ricalcolati sulle gomme cinesi importate in Europa sono sino al 51% inferiori a quelli precedenti. In media la tassa si importazione delle gomme cinesi per mezzi pesanti e autobus applicata ai produttori è 38,87 euro per ogni pneumatico. Si parte da Hankook che vedrebbe l’applicazione dell’importo più basso, 21,12 euro per pneumatico fino a Aeolus/Prometeon, Giti Group e Zhongce Rubber che pagherebbero dazi da 42 a 49 euro per ogni pneumatico. Le stime attribuiscono a Weifang Yuelong Rubber e Hefei Wanli Tire gli importi maggiori, 61,76 euro per pneumatico.

I NUOVI DAZI SU PNEUMATICI CINESI SCATTERANNO DAL 9 LUGLIO 2023

I produttori di pneumatici cinesi possono appellarsi contro i nuovi dazi fino al 23 gennaio 2023. Riportando le informazioni pubblicate da BRV, PneusNews scrive che se le tariffe dei dazi verranno implementate al termine dell’istruttoria ufficiale – che dovrebbe concludersi entro due o tre mesi – gli pneumatici per autocarri e autobus importati dalla Cina dal 9 luglio in poi verrebbero ricaricati di conseguenza o eventuali differenze che potrebbero essere sorte tra i ‘vecchi’ e i ‘nuovi’ dazi doganali verranno rimborsate”.

Commenta con la tua opinione

X