Opere incredibili. Riuscirebbe la vostra auto a salire questo ponte?

Il ponte Eshima Ohashi è molto insolito: lo si confonderebbe volentieri con le montagne russe. Tuttavia per molti la sua pendenza non è un ostacolo

8 maggio 2015 - 11:00

Situato nel Giappone, il ponte Eshima Ohashi ha un genere tutto a sé, molto particolare. Anche se ci vorrebbe molto di più di un semplice “particolare” per descriverlo. La sua pendenza così ripida fa pensare subito alle attrazioni dei parchi di divertimento, specialmente alle montagne russe, piuttosto che a una strada che viene percorsa ogni minuto da automobilisti (coraggiosi). Bisogna specificare che quando si osserva con le dovute attenzioni questo ponte, non si ha per forza la voglia di provare ad attraversarlo. Eppure.

PANE QUOTIDIANO PER I GIAPPONESI – E' tuttavia l'abitudine che hanno preso i Giapponesi della regione, considerando che questo ponte non si trova in un parco di divertimento, ma – strano da capire e immaginare – su una vera e propria strada aperta al pubblico. Dove? Sull'isola nipponica di Honshu, la più grande isola del Giappone – conosciuta prima come Hondo – sulla quale si trovano città importanti quali Tokyo, Osaka, Kyoto, Hiroshima, Yokohama, Nara e Nagoya. Sebbene i conducenti più sensibili potrebbero essere presi dalla nausea solo ad immaginare di iniziare la salite di questo “ponte della morte”, numerosi sono gli automobilisti che ogni giorno e ogni minuto attraversano questa struttura. Strano ma vero.

ALTEZZA E PENDENZE – Nonostante i timori che si possano avere su questo ponte, chi lo percorre non corre nessun pericolo e non comporta nessun problema in particolare, a parte forse il fatto di trovarsi incollato al sedile durante l'ascensione e incollato al volante durante la discesa. Sebbene non debba un comportare un rischio diretto su conducente e passeggeri, non si può di certo affermare la stessa cosa per le parti meccaniche: ne risentiranno sicuramente i freni in discesa e la frizione in salita, anche se grazie ai semafori che rendono il traffico più fluido non dovrebbero esserci ripartenze in salita, per cui la vostra frizione potrebbe essere risparmiata. A livello di dimensioni, il ponte Eshima Ohashi potrebbe tranquillamente entrare a fare parte del Guinness World Records visto che si estende per 1.6 chilometri con un'altezza che si aggira complessivamente sui 44 metri. Le pendenze alle due estremità sono pari, rispettivamente, a 5.1% e 6.1%.

PERCHE' UNA STRUTTURA DEL GENERE? – Queste dimensioni fanno del ponte Eshima Ohashi il terzo ponte più grande al mondo nella sua categoria e il più imponente nel paese del Sol Levante. “Ma perché i costruttori hanno optato per una struttura di questo tipo?”, si potrebbero chiedere in molti e quello che ci siamo chiesti noi in primis. Molto semplicemente per non ostacolare la navigazione delle navi che passano proprio al di sotto. Logico. Ora riproponiamo la domanda fatta nel titolo di apertura: ce la farebbe la vostra auto a salire su questo strano ponte? O meglio, ce la fareste, voi, a percorrere questo ponte o considerate che le montagne russe dei parchi di divertimento siano più sicure?

2 commenti

Enzo
12:42, 9 maggio 2015

Noooooooooo è solo una illusione ottica: la pendenza è al massimo del 6%, appena di più di quella di tutti i nostri cavalcavia nostrani !!!
Il fenomeno si accentua utilizzando un teleobiettivo per fare la foto, ma si vede bene nelle immagini prese lateralmente che la pendenza è del tutto tranquilla

Bruno
19:40, 9 maggio 2015

Una pendenza del 5-6% equivale ad una iclinazione stradale di 2,7 gradi, valore assolutamente modesto per un veicolo moderno. Le foto non di profilo ingannano molto.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tariffe taxi da e per gli aeroporti

Tariffe taxi da e per gli aeroporti: quanto si paga in Italia

Auto elettriche e SUV: perché il costo dell’assicurazione è più alto

Tutor autostrade 2019

Tutor autostrade 2019: mappa dispositivi da riattivare o già attivi