Nissan “insegna” la nuova Micra: finalmente venditori realmente preparati?

Consumatori informati e smaliziati impongono reti all'altezza: è per questa che Nissan ha istruito 4300 venditori in un mega evento per la Micra

11 aprile 2017 - 13:55

Nell'Era di Internet è facile informarsi, se si ha la voglia di farlo, e i consumatori non si fanno certo pregare per farlo. Prendiamo le automobili: la Rete pullula di informazioni, prove, trucchi e consigli sulle nostre amate compagne di viaggio e gli automobilisti attingono a piene mani da questa “Enciclopedia” on line. Il risultato è che, a volte, ne sanno più del venditore dell'autosalone (guarda lo spot Fiat che bacchettava i venditori) ma per vendere bene non basta essere cortesi e professionali: occorre essere ben informati. È per questo che Nissan ha organizzato un grande evento per (in)formare ben 4.300 suoi venditori.

SAPERNE DI PIÙ La nuova Micra è arrivata nelle concessionarie di tutta Europa (guarda il debutto della nuova Micra al Salone di Parigi) e in contemporanea Nissan ha annunciato il completamento di uno dei suoi programmi di formazione più ambiziosi mai proposti nel Vecchio Continente.

La nuova versione di una “segmento B” che ha già venduto 7 milioni di esemplari (la metà in Europa) non può che essere un elemento chiave dei piani di Nissan e quindi anche la preparazione della rete di vendita ve curata nei minimi particolari. Questa formazione ad hoc ha riguardato circa 4.300 venditori provenienti da 26 paesi e non è stata soltanto intensiva ma ha avuto connotati di modernità non indifferenti.

VENDITORI INFORMATI PER PRODOTTI SOFISTICATI I venditori sono stati ospitati in un hotel di Dubrovnik (Croazia) e hanno seguito un corso che utilizzava tecniche digitali avanzate allo scopo di migliorare l'apprendimento, la memorizzazione e la partecipazione. Lo scopo dichiarato è stato quello di illustrare ai venditori le caratteristiche della nuova Micra in modo che potessero a loro volta comunicarle ai potenziali clienti (che si informano sempre di più sul Web).

In questo quadro un ruolo importante lo ha svolto la sezione dedicata alle possibilità di personalizzazione e al loro adattamento ai vari tipi di cliente. Ogni nuova serie di modelli già esistenti, soprattutto in questi anni, è invariabilmente più sofisticata e ricca di nuove particolarità e il venditore dev'essere in grado di illustrarle nel dettaglio. In questo programma di formazione, per esempio, un certo rilievo è stato dato al sistema di infotainment e all'impianto audio BOSE Personal dotato di 2 diffusori integrati nel poggiatesta del sedile di guida, derivato dagli impianto home theater multicanale e in grado di fornire un ascolto “avvolgente”.

AL PASSO CON I TEMPI Molto ampio è stato lo spazio dedicato lle prove su strada: un generoso parco di 50 veicoli dimostrativi, che rappresentavano l'intera gamma Micra, ha permesso a ogni venditore un test drive individuale di 2 ore: il totale dei km percorsi è così arrivato a circa 266 mila durante le sei settimane dell'evento. Del resto la nuova Micra già nella versione base, la Visia, ha l'Intelligent Ride Control e l'Intelligent Trace Control, la frenata automatica d'emergenza e i fari intelligenti ma basta salire all'Acenta per trovare un display touchscreen da 7″, la porta USB per l'i-Pod, il vivavoce Bluetooth, l'integrazione con lo smartphone e Apple Carplay. L'allestimento Connecta offre anche il sistema Nissan Connect mentre la Tekna ha anche la retrocamera, il riconoscimento pedoni e segnaletica e l'avviso e la prevenzione del cambio di corsia accidentale. Un venditore dev'essere in grado di spiegare tutto questo e per farlo adeguatamente deve non soltanto “studiare” ma anche aver usato questi ADAS (leggi il funzionamento degli ADAS di Bosch). Non a caso Edouard de Seynes, Responsabile di Nissan Academy, ha commentato: “Questo programma di formazione era estremamente ambizioso ma è proprio questo il giusto approccio nei confronti di Nuova Micra. È un modello talmente innovativo e importante per l'azienda che i venditori non possono sbagliare: devono conoscere alla perfezione i suoi punti di forza ed essere altamente motivati a illustrarli ai potenziali clienti”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel

Pneumatici nuovi: emettono idrocarburi per 3.000 km

Incidenti stradali in Europa: 6 mila bambini, le vittime in 10 anni