Ministero dei Trasporti “assume” esperti: ecco i requisiti

Il MIT ha avviato una selezione di collaboratori per la Struttura tecnica di missione. La domanda scade il 15 gennaio

12 gennaio 2016 - 11:00

Se è vero, com'è vero, che in Italia la disoccupazione rappresenta uno psicodramma sociale, allora questo articolo risulta prezioso. Il ministero dei Trasporti, infatti, “assume”: ha pubblicato un avviso per acquisire disponibilità ad assumere incarichi di collaborazione professionale, nel 2016, presso la Struttura tecnica di missione del ministero, di cui al decreto ministeriale 9 giugno 2015, numero 194.

QUALI REQUISITI – Per fare la domanda bisogna avere una serie di requisiti professionali. Bisogna essere in possesso di un diploma di laurea vecchio ordinamento o di una laurea specialistica o magistrale in Ingegneria, Informatica, Scienze Politiche e Giurisprudenza. In più, occorre dimostrare di avere esperienza universitaria e professionale.

A TAPPE – La prima fase di selezione sarà in base ai titoli. Il ministero provvederà alla creazione di un elenco ristretto di esperti che abbiano un profilo professionale idoneo allo svolgimento delle attività indicate nel bando, in particolare nelle attività di audit e monitoraggio delle infrastrutture, ma anche nelle attività di pianificazione e programmazione dei trasporti, così come nelle attività di analisi, studio, ricerca e consulenza. Tutte a supporto del ministero. Per candidarsi c'è tempo fino al 15 gennaio 2016.

ECCO IL LINK – In questa pagina del ministero, sono disponibili il testo del bando di concorso e il modello di domanda e di curriculum vitae da compilare e inviare. Sarà sufficiente indicare il titolo conseguito, la data e le precedenti esperienze professionali, oltre ai dati anagrafici. Al ministero è necessario comunicare anche l'indirizzo al quale si vogliono ricevere le prossime comunicazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)