L'estate al volante: 5 consigli per chi lavora in auto

Non tutti in estate vanno in vacanza. Ecco da TomTom Telematics 5 consigli su come prevenire gli imprevisti più frequenti mentre si lavora in auto

14 luglio 2016 - 8:41

Con l'arrivo della stagione calda ci sono tante famiglie che si mettono in viaggio per raggiungere le tanto sognate mete di vacanza, ma anche tanti driver ed autotrasportatori che restano fedelmente alla guida dei propri mezzi per continuare ad offrire servizi che non possono essere interrotti. L'azienda TomTom Telematics ha rivolto l'attenzione anche a questi ultimi, cercando di stilare un vademecum sulle regole da seguire per evitare brutte sorprese o semplicemente per evitare sprechi inutili.

CONTROLLARE BENE L'AUTO Avere un'auto che risulti sempre efficiente è un punto fondamentale per chi lavora, forse ancora più di quanto non debbano averla le famiglie intente a partire per le vacanze (leggi dei 10 controlli da fare prima di partire per le vacanze estive), quindi un check generale è d'obbligo. Tra i vari controlli un'attenzione importante è da dare alla corretta pressione delle gomme così come al montaggio di pneumatici adatti alla stagione estiva, così da evitare sprechi inutili di carburante, maggiore rumorosità ed un consumo anomalo del battistrada (Leggi il nostro #SicurEDU su pneumatici per sapere tutto ciò che è fondamentale). A questo si aggiunge poi la gestione dell'aria condizionata all'interno dell'abitacolo: evitare sprechi cercando di far raffreddare l'auto ferma e con il motore acceso è fondamentale per l'economia aziendale (leggi come utilizzare il climatizzatore), così come parcheggiare l'auto all'ombra ed aprire i finestrini qualche minuto prima di partire potrebbe rivelarsi fondamentale per mettersi in viaggio al fresco.

ORGANIZZARE GLI SPOSTAMENTI Nel periodo estivo il più grande problema delle aziende è il regime di lavoro a personale ridotto, che quindi costringe a riorganizzare i piani, siano essi di consegna o semplicemente di consulenza nei confronti di clienti. TomTom Telematics segnala che la possibilità di avere a disposizione i tempi di percorrenza di una tratta, così come le informazioni sul traffico sempre aggiornate, permette di rendere meno complicata l'assenza di personale: anche se gli imprevisti possono sempre accadere il fulcro è quello di organizzare la scaletta giornaliera nei minimi dettagli, così da permettere una maggiore efficienza generale dei dipendenti.

AIUTI ALLA GUIDA Prendiamo in esame il caso dei rappresentanti, che si trovano a dover girare con l'auto sempre nelle stesse zone perché è l'area ad essi assegnata. Il fatto di dover “coprire” l'assenza di colleghi potrebbe portarli a doversi addentrare in zone normalmente poco conosciute, così la possibilità di avere degli alert che diano informazioni preventive sul percorso, come l'avvicinarsi di una rotatoria oppure uno svincolo particolare, permetterebbe di lavorare con più serenità e tranquillità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più