Incentivi GPL e Metano 2017: arriva il bonus anche per le auto Euro 4

Dal 16 novembre 2017 arrivano gli incentivi GPL e Metano fino a 1000 euro anche per le auto Euro 4 benzina. Ecco quanto valgono e chi può accedervi

15 novembre 2017 - 17:35

Interessanti novità sono state varate dal Ministero dell'Ambiente per gli automobilisti che fino a qualche mese fa volevano trasformare la propria auto a benzina Euro 4 usufruendo degli eco bonus, ma non potevano. Dal 16 novembre infatti la quota residua degli incentivi statali per la trasformazione a GPL e Metano aftermarket apre anche ai motori Euro 4 e non sarà più utilizzabile per trasformazioni di auto Euro 2 ne private ne aziendali. Ecco quanto valgono per categoria di emissioni e come accedere agli incentivi per GPL e Metano che saranno disponibili fino ad esaurimento dei fondi in 680 Comuni d'Italia che aderiscono a ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto).

AUTO EURO 2 FUORI TEMPO MASSIMO Tenendo conto del rinnovamento del parco auto circolante, ancora abbastanza vecchio per la verità, il Ministero dell'Ambiente ha chiuso i rubinetti alle vecchie auto Euro 2 che fino a qualche mese fa potevano accedere al bonus per rendere ecologiche auto con 20 anni alle spalle. Dal 16 novembre 2017 infatti potranno essere trasformate auto che rispettano la normativa antinquinamento Euro 2 accedendo all'incentivo ICBI solo se la pratica è stata presentata entro il 15 novembre 2017. Mentre la novità interessante è che subentrano le auto Euro 4 a benzina intestate a privati a differenza di quelle aziendali che invece erano già incluse dalla precedente tornata di incentivi. Stai pensando di trasformare la tua auto a GPL ma sei ancora indeciso? Non perderti il video qui sotto e tante altre interessanti cusiosità nel #SicurEDU sugli Impianti GPL.

FINO A 1000 EURO DI BONUS PER BENZINA E DIESEL Gli incentivi statali per la trasformazione di auto e mezzi sia privati che aziendali ammonta a 900 mila euro ma non c'è una quota di ripartizione e quindi saranno accettate le richieste fino all'esaurimento dei fondi. In particolare gli sconti ottenibili in base alla tipologia di auto sono:

  • Incentivo euro 500 (euro 350 a carico del fondo ICBI e euro 150 a carico dell'officina richiedente) per installazione impianti GPL su automezzi privati Euro 3 – 4 alimentati a benzina
  • Incentivo euro 650 (euro 500 a carico del fondo ICBI e euro 150 a carico dell'officina richiedente) per installazione impianti metano su automezzi privati Euro 3 – 4 alimentati a benzina
  • Incentivo euro 750 per installazione impianti GPL su veicoli commerciali Euro 3-4-5 alimentati a benzina
  • Incentivo euro 1.000 per installazione impianti metano su veicoli commerciali Euro 3-4-5 alimentati a benzina
  • Incentivo euro 750 per installazione impianti GPL su veicoli commerciali con alimentazione diesel
  • Incentivo euro 1.000 per installazione impianti metano su veicoli commerciali con alimentazione diesel.

 

COME SI OTTIENE LO SCONTO Il beneficiario del bonus che decide di trasformare la sua auto o il mezzo aziendale a GPL o Metano fruisce dell'incentivo tramite uno sconto riportato direttamente in fattura.”Per usufruire dell'incentivo – ha spiegato Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas – il cittadino residente in un Comune aderente ad ICBI deve recarsi presso uno degli installatori aderenti all'iniziativa per la trasformazione del veicolo e l'officina, dopo aver verificato che veicolo ed intestatario della Carta di circolazione siano in possesso dei requisiti necessari, prenota via internet il contributo tramite la procedura messa a disposizione sul sito www.ecogas.it.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Daimler: il taglio di 6 miliardi e il futuro senza Nissan-Renault

Automobilisti italiani: il 79,5% afferma di rispettare le regole

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno