Honda HR-V 2019: più confortevole ma anche sportiva

Il restyling introduce dispositivi per compensare il rumore, un 1.5 turbo e l'inedita versione Sport. Sempre ricca la dotazione di ADAS

25 marzo 2019 - 18:45

In produzione dalla fine del 2018, la rinnovata Honda HR-V, uno dei modelli di punta della Casa nipponica, è pronta a offrire anche in Europa la sua nuova e ampliata gamma e le molte migliorie apportate con il modello 2019 della sorella minore della CR-V. Si tratta di un restyling concentrato soprattutto sulle finiture esterne (prese d’aria più accentuate e luci di posizione a Led) e sui materiali interni, più piacevoli e di qualità migliorata, ma anche sotto l’aspetto tecnico le novità no mancano.

PIÙ MOTORI, MENO RUMORE

Alla gamma iniziale, composta dal 1.5 i-VTEC da 130 CV e dal turbodiesel 1.6 i-DTEC si aggiunge la versione sovralimentata del primo, i l 1.5 Turbo VTEC da 182 CV, disponibile come l’altro anche con cambio automatico CVT dotato di interessanti logiche di gestione: ci sono infatti le due funzioni Early Downshift During Braking e Fast Off, che alzano il regime motore in decelerazione per rendere più efficace il freno motore e più veloce l’accelerazione nell’uscita dalle curve o nei sorpassi in autostrada. Nuovi il sistema Active Noise Cancellation, che compensa i rumori a bassa frequenza tramite speciali onde sonore contrarie emesse dagli altoparlanti del sistema audio. Di serie sugli allestimenti superiori e affianca l’Active Sound Control che rende più piacevole il suono del motore in accelerazione.

SPORTIVA E PRATICA

La nuova gamma concede un tocco in più alla sportività con l’allestimento Sport, dotato di spoiler frontale, minigonne laterali, sagomature dei passaruota e un paraurti posteriore più aggressivo, gusci neri per i retrovisori, terminale di scarico sdoppiato, specifici cerchi in lega da 18’ e fari “full Led”, sospensioni “Performance Damper” che assicurano maggiore stabilità in curva e sterzo a rapporto variabile. Non si trascura, però, nemmeno la praticità: di serie su tutti i modelli troviamo il Magic Seat, un divano posteriore con sedute sollevabili e schienali abbattibili.

ASSISTENZA ALLA GUIDA, MOLTO IN UN SOLO PACK

La dotazione di sicurezza conferma gli ottimi contenuti introdotti sin dal lancio su HR-V, che dispone su tutta la gamma di CityBrake Active System, con arresto automatico in presenza di ostacoli o pedoni attivo fino a 32 km/h di velocità, mentre a partire dagli allestimenti medi è presente il pacchetto ADAS con cinque distinte funzioni tutte realizzate grazie a telecamere e sensori radar: andiamo dall’FCW che segnala il rischio di collisione, al TSR che legge la segnaletica stradale, al cruise control intelligente ISL fino all’avviso di cambio di corsia LDW e alla gestione automatica dei fari abbaglianti HSS.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat testa la consegna di ricambi con i droni in 15 minuti

Scatola nera: per gli sconti obbligatori mancano da due anni i decreti attuativi

Toyota studia l’interazione della guida autonoma con i pedoni in Europa