Furti auto: una ricerca USA svela i periodi dell'anno più a rischio

E' nelle festività più importanti che i ladri d'auto entrano in azione indisturbati. Ecco quando non bisogna abbassare la guardia

22 novembre 2016 - 10:13

Una delle piaghe più diffuse nei paesi di tutto il mondo riguarda i furti di automobili, che non hanno regole ben precise e dai quali, volente o nolente, ci si può mettere al sicuro solo in modo parziale. Negli USA hanno comparato il numero di furti medio giornaliero con le auto rubate in delle particolari festività, scoprendo quella che sembra una correlazione ma che, di fatto, poco aiuta: anche i ladri fanno festa al lavoro.

FESTA AL “LAVORO” Il National Insurance Crime Bureau americano ha preso in esame il numero di furti avvenuti durante delle feste comandate, sulla base dei dati raccolti nel 2015 dal National Crime Information Center. Si è visto che, durante questi giorni, il numero di auto rubate è mediamente inferiore rispetto alle circa 2080 che ogni giorno vengono allontanate dai proprietari in modo fraudolento: tranne che nei giorni di Halloween, alla vigilia di Capodanno ed alla Festa dei Lavoratori, giornate che hanno fatto registrare un picco più alto, in feste come Natale, il Memorial Day, San Valentino ed il giorno del Ringraziamento il numero di auto rubate è stato sensibilmente più basso (leggi dei modelli di auto più rubati in Italia). Al contrario, invece, secondo gli stessi dati il giorno con più furti nel 2015 è stato il 15 Giugno.

CONSIGLI CONTRO I LADRI Nonostante questa curiosità (tale possiamo definirla, perché non mette al riparo da eventuali furti) possa lasciare qualcuno più rilassato, è sempre bene avere qualche consiglio per evitare di “attirare troppo l'attenzione” sulla propria auto. Quando fate la spesa, ad esempio, è sempre bene chiudere tutte le buste nel bagagliaio con una copertura al di sopra, così come bisogna evitare di lasciare zaini o borse a vista sui sedili anteriori o posteriori. In alcune occasioni è consigliabile lasciare i vani portaoggetti aperti, così da evitare di richiamare l'attenzione di un malfattore nella speranza possa trovarci oggetti di valore, ma più di tutto ci sentiamo di consigliare un buon allarme sia sonoro che con tracciabilità satellitare.

FURTI D'AUTO TECNOLOGICI Ad oggi le auto mostrano sistemi tecnologici sempre più avanzati, che però possono mostrare il fianco ad una nuova generazione di ladri, che opera via web o semplicemente via pc (leggi dei furti hi-tech a causa dei sistemi keyless). Alcuni modelli hanno già dimostrato delle debolezze nella sicurezza dei sistemi interni, fattori sfruttati da hacker per avere accesso diretto all'auto senza nemmeno dover forzare le portiere (leggi come il wifi di Mitsubishi avrebbe aperto le porte ai ladri).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione