FCA richiama 164 mila Jeep Cherokee: problemi al portellone elettrico

FCA richiama alcune Cherokee MY 2014 e 2015: il portellone elettrico, esposto all'acqua, può innescare un corto circuito

29 giugno 2015 - 13:00

Nuova ondata di richiami, e ancora una volta per vetture di FCA – Fiat Chrysler Automobiles, già oggetto in queste settimane di una indagine sul sistema FCW, da parte della NHTSA – National Highway Traffic Safety Administration (l'agenzia USA per la sicurezza stradale) che riguarda il sistema di frenata automatica collegato all'Adaptive Cruise Control di Jeep Grand Cherokee MY 2014. Anche in questo caso, come riporta la stampa di oltreoceano, sotto la lente c'è un modello della gamma Jeep: si tratta di Cherokee (vedi la prova su strada in anteprima della Jeep Cherokee 2.0 Multijet Limited).

164.000 AUTO AL RICHIAMO – Nel dettaglio, sono 164mila le unità di Jeep Cherokee, prodotte fra il 2014 e il 2015 (relativamente agli esemplari equipaggiati con sistema di apertura elettrica del portellone), a trovarsi al centro di una campagna di richiami volontari causati da alcuni problemi che si sono verificati ai contatti elettrici di azionamento del portellone: in almeno un caso accertato si sarebbe verificato un incendio, causato dall'esposizione involontaria all'acqua del modulo di controllo del portellone di Jeep Cherokee, che può causare un corto circuito. FCA, infatti, sarebbe a conoscenza di incidenti da imputare a questo difetto, e lo indica in una dichiarazione resa nota in questi giorni.

ECCO DOVE SI TROVANO LE CHEROKEE RICHIAMATE – I richiami, rende noto FCA, sono stati decisi per consentire, nel caso che venissero trovati a rischio di esposizione all'acqua, l'installazione di specifiche coperture che isolino i moduli di controllo portellone dall'umidità. I richiami riguardano 99.436 Jeep Cherokee delle versioni MY 2014 e 2015 vendute negli USA, 13.195 che si trovano in Canada, 2.406 unità vendute in Messico e 48.996 vendute altrove.

IN PASSATO UN RISCHIO DI INCENDIO – Nel 2012, la gamma Jeep era già stata al centro di una inchiesta da parte della NHTSA per una serie di incendi al serbatoio carburante: l'indagine, in un primo momento relativa ai modelli 1993 – 2004 di Grand Cherokee, era stata poi ampliata alle serie 1993 – 2001 di Cherokee nonché alle versioni MY 2002 – 2007 di Jeep Liberty. In comune, i tre modelli avevano il serbatoio installato dietro il retrotreno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023