Fanno a pezzi una Tesla Model 3 per studiare i segreti di Musk [VIDEO]

Un team di ricercatori "viviseziona? una Tesla Model 3 per 6600 ore e svela cosa andrebbe migliorato nell'auto elettrica più venduta negli USA

23 ottobre 2018 - 13:40

Un team di ingegneri esperti in produzione ha trascorso oltre 6.600 ore all'interno di un laboratorio di Detroit smantellando una Tesla Model 3 e ha messo a nudo i punti di forza e le debolezze del progetto che ad oggi resta l'auto elettrica più innovativa messa in commercio. Dal video allegato qui sotto e pubblicato da Bloomgerg Technology, il CEO dell'azienda spiega punto per punto perché la Tesla Model 3 avrebbe avuto maggiore successo se fosse stata costruita da altri Costruttori. Ma poi non può esimersi dall'elogiare gli aspetti di motore, batteria e cablaggi dove i diretti concorrenti Chevroilet Bolt e BMW i3 sono un passo indietro. Ecco la Tesla Model 3 raccontata senza veli e spogliata di tutti i suoi componenti fino al nudo telaio.

LA DEMOLIZIONE DI UNA MODEL 3 AI RAGGIX PER Il guaio più grande che Tesla deve affrontare con la Model 3, secondo Munro & Associates, riguarda l'automazione e la produzione, che se confrontata con le concorrenti Chevrolet Bolt e BMW i3 aumenta i costi per l'adozione di tecnologie costruttive diverse. La ricerca portata avanti studiando ogni centimetro della Tesla Model 3 ha messo in luce vantaggi e svantaggi del progetto che il fondatore Sandy Munro ha impacchettato in un elenco di 227 suggerimenti inviati alla sede di Tesla. Non è dato sapere come abbia reagito il Costruttore anche perché non sono note repliche ufficiali, ma intanto è curioso scoprire come secondo Munro: “Se quell'auto fosse stata fabbricata altrove, ed Elon non faceva parte del processo di produzione, avrebbero guadagnato un sacco di soldi. Stanno solo imparando tutti i vecchi errori fatti da tutti gli altri anni fa.”. Non è un caso che proprio qualche mese fa sia spuntata una tenda di emergenza che ha poi permesso di sbloccare la produzione e le consegne della Tesla Model 3. Ma torniamo alla pagella della Tesla Model 3 secondo gli esperti che l'hanno analizzata.

LA TESLA MODEL 3 E IL TELAIO COMPLICATO Le principali criticità nella progettazione della Tesla Model 3, che va ricordato, ha ottenuto 5 stelle in tutti i crash test dell'NHTSA e definita l'auto elettrica più sicura mai testata, secondo Munro, riguarderebbero l'accoppiamento tra acciaio e alluminio nella parte inferiore dell'auto per dare maggiore sicurezza alle batterie, che la rende più pesante delle concorrenti e più costosa da costruire. Il baule di alluminio tenuto insieme da rivetti e sigillante è inusuale rispetto alle concorrenti che optano per una vasca in fibra di vetro più economica. Lo steso vale per le ruote posteriori che “hanno componenti assemblati con 9 pezzi di metallo rivettati e sigillati insieme” mentre Chevrolet adotta lo stampaggio dell'acciaio per ottenere lo stesso componente.

I PUNTI DI FORZA INSUPERABILI DELLA TESLA Con le critiche sul telaio che ha però permesso alla Tesla Model 3 di distinguersi nei crash test, Munro elogia gli aspetti della Tesla Model 3 che vedono ancora i concorrenti indietro: motore, batterie e altri aspetti legati all'elettronica di bordo.  La Tesla Model 3 è accreditata della maggiore percorrenza con una sola carica delle batterie (fino a 500 km contro i 300 km della BMW i3 e 402 km della Chevrolet Bolt) grazie anche al motore elettrico più leggero e più economico delle concorrenti. “Questo motore elettrico è un punto di svolta. Tutti (riferito ai Costruttori auto, ndr) dovrebbero prenderlo come riferimento” ha spiegato Munro. Il propulsore elettrico della Tesla Model 3 infatti pesa 46kg e costa 754 dollari al Costruttore, rispetto ai 841 dollari e 48,3 kg per la BMW i3 e 836 dollari e quasi 52 kg per la Chevrolet Bolt. Un altro vantaggio che la demolizione della Tesla Model 3 ai fini della ricerca ha messo in luce è che Tesla è riuscita dove altri ancora arrancano: accorpare molta elettronica piuttosto che spargere una fitta rete di cavi e cablaggi all'interno dell'auto. Un progetto innovativo, che Tesla dice “sta migliorando nella produzione costantemente fin dal primo giorno”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP