Pedoni sulle strisce: il 94% ha paura di attraversare in Francia

Quasi tutti i pedoni hanno paura di essere investiti sulle strisce in Francia secondo un’indagine sul rispetto delle regole e gli altri utenti della strada

14 ottobre 2022 - 17:30

La sicurezza stradale è un obiettivo che negli ultimi anni riveste un ruolo sempre più centrale nelle politiche dei Paesi. Senza educazione stradale è sicuramente più difficile, ad esempio, essere certi che quando un pedone si avvicina alle strisce per attraversare, gli altri veicoli si fermano per dargli la precedenza. In molti Paesi dare la precedenza ai pedoni è questione di senso civico, più che di multa. Mentre in Francia oltre 9 cittadini su 10 confessano di avere paura di essere investiti mentre attraversano la strada. Ecco i dettagli dell’inchiesta diffusa da Roadpol, il network delle polizie stradali europee.

PEDONI SULLE STRISCE: LA PAURA DI ESSERE INVESTITI E’ DI TUTTI

Il sondaggio condotto in Francia dal 5 al 31 marzo 2022 su 12.400 persone dai 16 anni in su, ha messo a fuoco i comportamenti di pedoni, ciclisti, motociclisti e automobilisti, rivelando che condividere la strada crea paura e tensione in molti utenti deboli della strada. In generale il 96% degli utenti della strada francesi teme comportamenti rischiosi da parte di altri, ma più nel dettaglio:

il 94% dei pedoni teme che un automobilista non si fermi per lasciarli attraversare sulle strisce;

– il 78% teme che una bicicletta, uno scooter o un monopattino li colpisca mentre camminano sul marciapiede.

Tuttavia poi viene fuori anche un’abitudine pericolosa dei pedoni: il 70% ammette di attraversare con il rosso.

UN CICLISTA SU 2 INDOSSA IL CASCO MA SALE ANCHE SUI MARCIAPIEDI

Cosa pensano i ciclisti francesi, alle prese con gli altri utenti della strada? Il 60% dei ciclisti si sente al sicuro quando pedala, ma il 75% dice che andare in bicicletta richiede una maggiore attenzione rispetto a guidare un’auto. Evidentemente è anche il motivo per cui il 56% dei ciclisti afferma di pedalare a volte sui marciapiedi. In Francia l’obbligo di indossare il casco in bici vale solo fino a 12 anni, (vedi qui il test dei caschi bici per bambini 2022) tuttavia quasi 1 su 2 (45%) afferma di allacciarlo quando pedala.

COSA FANNO MOTOCICLISTI E AUTOMOBILISTI?

Tra motociclisti e automobilisti, non mancano le cattive abitudini che invadono lo spazio di sicurezza degli altri utenti, rappresentando un pericolo e aumentando la probabilità di incidente. Il 70% dei motociclisti ad esempio ammette di parcheggiare qualche volta sui marciapiedi. Poi:

– 60% utilizza il cellulare durante la guida della moto o scooter;

– 61% confessa di guidare qualche volta sulle piste ciclabili;

– 52% dei motociclisti invece lo fa anche sui marciapiedi.

Per quanto riguarda gli automobilisti, il 40% dichiara di aprire qualche volta lo sportello e non controlla l’arrivo di un ciclista e il 27% parcheggia in doppia fila.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 245/40 R19 auto sportive: la classifica Auto Bild

Mercedes: auto elettriche più veloci a pagamento, ma la sicurezza?

Apertura M4 Milano: mappa e fermate metro operative e future