Multa nulla per stato di necessità: attenti ai ricorsi facili

Sul web impazza la notizia secondo cui la multa da autovelox viene annullata con lo stato di necessità: facciamo chiarezza

1 aprile 2016 - 10:00

Stato di necessità: tre parole che indicano un concetto semplicissimo. Se proprio non puoi fare a meno di commettere un'azione, se è urgente eseguire un certo compito, se un qualsiasi atto è improrogabile, se serve salvare la vita a qualcuno o se esiste una particolare emergenza; allora si può infrangere le regole (vedi qui). È la necessità che spinge a violare un certo codice. Nel Codice della Strada, arrivando subito alla materia che attiene a questo portale, lo stato di necessità si può ravvisare, per esempio, quando un medico deve correre a casa di un paziente che sta molto male, per prestargli quanto prima le cure del caso: può darsi che, in macchina, venga pizzicato da un autovelox. E che la multa gli venga spedita a casa a distanza di tempo. Allora, può farla annullare tramite un ricorso. Proprio come avvenuto di recente.

PROPRIO DI CORSA La sentenza 363/2016 del Giudice di Pace di Palermo va in quella direzione: multa da autovelox cancellata (addirittura, il conducente “volava” a una velocità superiore di 40 km/h il limite) per stato di necessità. Il giudice chiarisce che questo si configura quando ricorre un pericolo attuale tale da mettere a rischio la salute di un individuo, da determinare un danno alla persona: il pericolo dev'essere presente, e il danno imminente.

CON LE PROVE Occhio però a quanto si legge su diversi forum online. Impazza la notizia secondo cui lo stato di necessità annulla in automatico il verbale, mediante ricorso. Non è assolutamente così: lo stato di necessità andrà in qualche modo dimostrato con un nesso causale molto forte e preciso. La prova può essere un certificato di pronto soccorso, per fare un esempio, o qualcosa di analogo. 

E COMUNQUE… In ogni caso, pure con lo stato di necessità, e anche se viene provato adeguatamente, il giudizio spetta sempre al magistrato, che valuterà la singola situazione: vedi qui. Oltretutto, rammentiamo che proprio negli scorsi giorni, con la legge che introduce il reato di omicidio e lesioni stradali, un forte eccesso di velocità può far scattare la reclusione. Insomma, questo non è proprio il periodo adatto per cercare di farsi stracciare una contravvenzione dovuta a una corsa folle in macchina.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Automobilisti senza cintura multa

Automobilisti senza cintura: una multa ogni cinque minuti

Smartphone al volante telecamere

Smartphone al volante: arrivano le telecamere per scovare i trasgressori

T-red per la sicurezza? Ma con il tempo del giallo obbligatorio