Incidenti stradali risarcimenti più alti

Incidenti stradali: risarcimenti più alti per le lesioni molto gravi

Novità nell'ambito degli incidenti stradali: possibili risarcimenti più alti per le lesioni molto gravi con l'introduzione della Tabella Unica Nazionale delle lesioni macropermanenti

22 gennaio 2021 - 14:07

Attualmente i risarcimenti per le macrolesioni derivate da incidenti stradali sono stabiliti in tutta Italia in base alle tabelle del tribunale di Milano. Presto però avremo una Tabella Unica Nazionale delle lesioni macropermanenti, dopo che il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato la relazione sullo schema di Decreto del Presidente della Repubblica [scarica qui la relazione in PDF] con il regolamento recante la tabella delle menomazioni all’integrità psicofisica comprese fra 10 e 100 punti di invalidità. Ovviamente la partita non è ancora chiusa perché sono previsti ancora numerosi passaggi burocratici, con la possibilità di ulteriori modifiche. Ma la strada è ormai tracciata e per l’introduzione della Tabella Unica è solo questione di tempo.

LA NUOVA TABELLA UNICA NAZIONALE DELLE MACROLESIONI

Obiettivo della Tabella Unica Nazionale è quello di fornire innanzitutto i criteri attraverso cui valutare la misura del danno permanente biologico. E in seconda battuta di tradurre tale misura in una quantificazione economica con l’indicazione del valore pecuniario da attribuire, per ciascuna menomazione, a ogni singolo punto di invalidità. Così come richiesto dall’art. 138 del Codice delle Assicurazioni, poi modificato dalla Legge Concorrenza del 2017, che fin dalle origini prevedeva l’emanazione di un’unica tabella del macro-danno relativo ai sinistri sinistri, senza però che fosse mai stata garantita piena attuazione.

INCIDENTI STRADALI: I RISARCIMENTI SECONDO LA NUOVA TABELLA

Ma come funzioneranno i nuovi risarcimenti per le macrolesioni da incidenti stradali? In realtà lo schema di DPR segue l’impostazione delle tabelle dei valutazione del danno in uso presso il tribunale di Milano, ma con alcuni importanti correttivi. Come riporta Il Sole 24 Ore del 16/1/2021, i valori economici delle singole invalidità saranno in futuro determinati con il sistema del punto variabile in funzione dell’età e del grado di invalidità del danneggiato, con conseguente incremento del valore economico del punto all’aumentare dell’invalidità e, viceversa, con decremento al crescere dell’età. Ma a differenza di quanto previsto nella tabella di Milano, l’incremento del valore economico del punto rispetto alla percentuale di invalidità sarà calcolato sulla base di un moltiplicatore più che proporzionale rispetto all’aumento percentuale assegnato ai postumi.

DANNO BIOLOGICO E DANNO MORALE

Inoltre nel nuovo regolamento il danno non patrimoniale, pur unitariamente inteso, sarà separatamente valorizzato nelle due componenti del danno biologico (lesione dell’integrità fisica) e del danno morale (inteso come danno da sofferenza e turbamento dell’animo). A tal fine la tabella provvederà a incrementare i valori del danno biologico in via percentuale e progressiva per ogni singolo punto di invalidità, attraverso il cosiddetto ‘moltiplicatore per danno morale’, che potrà essere minimo, medio o massimo. Comunque l’incremento per danno morale non sarà automatico, ma subordinato a prove e verifiche.

RISARCIMENTI PIÙ ALTI SOLO PER LE LESIONI MOLTO GRAVI

Alla luce di ciò, e tenuto conto che il valore del punto economico di base, su cui poi attenersi per stabilire la progressione ascendente del risarcimento in funzione dell’aumento delle invalidità, si pensa di fissarlo a 814,27 euro (esattamente come per le lesioni di lievi entità), importo inferiore a quello oggi previsto dalle tabelle milanesi per le lesioni più gravi, avremo probabilmente risarcimenti più bassi per i casi di invalidità tra il 30% e il 70% e, per il gioco delle proporzioni, più alti per quelli sopra il 70% (lesioni molto gravi). Chi vuole approfondire l’argomento può scaricare e leggere il testo integrale dello schema di DPR.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incentivi auto 2021

Incentivi auto 2021: le vetture usate sono prenotabili

Blocco auto Veneto 2021 e 2022: le misure antismog

Chiusura A1 settembre-ottobre 2021

Chiusura A1 settembre-ottobre 2021: le strade alternative