Brebemi: traffico al 107%. E arrivano le promozioni estive

Traffico in salita sull'A35. Destinato a crescere ancora con gli sconti del 45% nei prossimi weekend

23 luglio 2015 - 9:00

Brebemi: è in corso la battaglia dei numeri. L'autostrada Brescia-Bergamo-Milano è un successo o no? L'A35 sta rispettando le attese? È difficile orientarsi fra statistiche e proiezioni; di sicuro, all'inizio è stato un flop, e altrettanto di certo adesso le cose stanno migliorando. Sentiamo in merito il gestore stesso: il 23 luglio dello scorso anno, con un anno di anticipo rispetto all'inaugurazione di Expo 2015, la società e gli azionisti di Brebemi hanno deciso di aprire al traffico la nuova Autostrada A35. Malgrado si attendesse ancora il riequilibrio del Piano economico finanziario di concessione, tuttora pendente presso le amministrazioni centrali dello Stato, necessario anche in ragione della mancata realizzazione, da parte di altre società concessionarie, del collegamento con la rete autostradale nazionale previsto sul nodo di Brescia. Ebbene, dai primi giorni dell'inaugurazione della A35, i volumi di traffico sono aumentati di circa il 107%.

I NUMERI – In un anno, s'è passati dagli iniziali 13.000 transiti giornalieri alle attuali punte di 38.000, con un significativo incremento negli ultimi due mesi dovuto anche al completamento della Tangenziale est esterna di Milano e, conseguentemente, alla parziale interconnessione alla rete autostradale nazionale sul lato milanese. Un ulteriore sensibile incremento dei volumi di traffico è previsto non appena verrà completato il complessivo quadro infrastrutturale, attraverso la realizzazione della interconnessione con la rete autostradale nazionale sul lato bresciano della A4 e della A21. Una “autodifesa” semplice quella che la Brebemi s'è creata: le cose all'inizio andavano male perché mancavano infrastrutture di collegamento.

RIBASSI TARIFFARI – In occasione del suo primo anniversario e di tutti prossimi weekend, la Brebemi, in collaborazione con la Tangenziale esterna, ha previsto un piano promozionale: uno sconto fino al 45% per l'intera percorrenza dei 90 chilometri della tratta A35-A58, anche in vista dei numerosi spostamenti del fine settimana da ovest verso il Lago di Garda e i luoghi di villeggiatura bresciani e veneti. La nuova agevolazione verrà offerta agli automobilisti tramite schede prepagate monouso, acquistabili a 7 euro nei punti vendita che verranno indicati sui siti brebemi.it e tangenziale.esterna.it. Nelle prossime settimane è inoltre prevista la realizzazione e il lancio di una “App multiservizio” progettata per i principali sistemi operativi smartphone e tablet, con 6 livelli di servizi informatici dedicati all'utenza e ideati per facilitare l'utilizzo della nuova infrastruttura e far conoscere il territorio attraversato.

LA SFIDA – Secondo il presidente della Brebemi, Francesco Bettoni, “gli utenti che percorrono la nuova infrastruttura possono usufruire senza pagare alcun pedaggio delle riqualificate Rivoltana e Cassanese oppure, viaggiando verso Est attraversando l'area a Sud/Ovest di Brescia, dei nuovissimi raccordi per le tangenziali e i laghi”. Gli fa eco l'amministratore delegato della Brebemi, Claudio Vezzosi: “Siamo grati ai numerosi utenti, in continuo aumento, e convinti che il nuovo collegamento autostradale, vincitore di ben due premi internazionali per il miglior project financing europeo, contribuirà alla crescita e alla ripresa del territorio attraversato, con benefici non solo per l'autotrasporto e le piccole e medie imprese già stimolate dai recenti segnali di ripresa economica”. E proprio qui sta la sfida dell'A35: porterà davvero benefici all'economia della zona? Si rivelerà un'infrastruttura utile? Sarà il tempo a dirlo. In caso affermativo, la Brebemi avrà vinto la sua partita; se no, saranno i contribuenti a pagare, visto che alla fine – inutile girarci intorno – si richiede l'intervento dello Stato quando le cose vanno male (defiscalizzazione o maxi-prestito, come paventanto mesi fa).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Toyota sceglie Nvidia sulla strada della guida autonoma

Gamma Audi, si rinnovano i motori di berline e station wagon

Jaguar Land Rover punta su Shell per la sua rete di ricarica